Curva Sud

1971/1972

1973/1974

1974/1975

1975/1976

1976/1977

1977/1978

1978/1979

1979/1980

1980/1981

1981/1982

1982/1983

1983/1984

1984/1985

1985/1986

1986/1987

1989/1990

1990/1994

1995/1999

2000/2001

2001/2002

2002/2003

2003/2004

2004/2005

2005/2006

2006/2007

2007/2008

Curva Sud 25° scudetto

 

Curva Sud trasferta

1971/1972

1973/1974

1974/1975

1975/1976

1976/1977

1977/1978

1979/1980

1980/1981

1981/1982

1982/1983

1983/1984

1984/1985

1985/1986

1986/1987

1988/1989

1989/1990

1990/1991

1991/1992

1992/1993

1993/1994

1994/1995

1995/1996

1996/1997

2004/2005

2005/2006

2006/2007

2007/2008

2008/2009

Curva Sud in Europa

Curva Sud a Vicenza

 

Butei al Bentegodi

1982/1983

1984/1985

1985/1986

2002/2003

2004/2005

2006/2007

2007/2008

2008/2009

2009/2010

2010/2011

2011/2012

2012/2013

2013/2014

2014/2015

 

Butei in trasferta

1981/1982

1992/1993

2000/2001

2002/2003

2003/2004

2004/2005

2005/2006

2006/2007

2007/2008

2008/2009

2009/2010

2010/2011

2011/2012

2012/2013

2013/2014

2014/2015

 

Videotube gialloblu

Video Brigate Gialloblu

Video Hellas Army

Video scudetto

Video passione infinita

Video Curva Sud

Video trasferte

Video Butei

Video partite

Video Conte Arvedi

Video by Primoluglio

Video by Elkyaer

Video by MrAnyflash

Sumbu Brothers & 1903

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Mister Osvaldo Bagnoli

..."Lo scudetto? Fortuna, soltanto fortuna.
Fortuna di aver trovato dei bravi giocatori,
della brava gente e infine una città alla quale
forse il destino ha voluto che ricambiassi un favore.
Quello di avermi fatto conoscere mia moglie".

 

 

 

 

 

 

Dalla corazza del timido
spunta rapido un sorriso

Malinconico, introverso, diffidente, testardo, assolutista, addirittura arrogante per eccesso di timidezza. Quante ne sono state dette ormai su Osvaldo Bagnoli nei vari momenti della sua ascesa, nei ripetuti tentativi di inquadrarlo, di definirlo.
Un personaggio scomodo perché personaggio non è; nemmeno ribaltandolo, provando a trasformarlo in anti-personaggio. Forse alcuni di questi aggettivi se li è «guadagnati» con quella specie di guscio entro il quale si ritrae e che all'occorrenza diventa un'autentica corazza.
In realtà è un uomo normalissimo, come tanti; con i suoi pregi e i suoi difetti, i suoi sorrisi e i suoi bronci. Basta conoscerlo, frequentarlo un po' ed ecco la sua corazza cadere, il guscio sfaldarsi.
E allora la sua semplicità disarma, la sua umanità conquista, i suoi imbarazzi inteneriscono; ti rendi conto che la sua modestia è spontanea, naturale. Gli piace ridere, scherzare, conversare (non solo di calcio), divertirsi: sa stare in Compagnia, insomma! E non si tira certo indietro se c'è da combinare qualche simpatica mattata.
Adora le barzellette al punto di provare invidia per chi le sa raccontare bene; ama le musiche e le canzoni che furoreggiavano negli anni Sessanta e di quel periodo ricorda anche i vari complessi che a quei tempi allietavano le serate estive lungo la Riviera romagnola. Una sera, con l'aiuto di Mascetti, ne ha elencati a decine: con i loro «pezzi forti», i ballabili più significativi. Conduce una vita molto tranquilla e riservata.
A volte accompagna la signora Rosanna a far la spesa nei pressi della sua abitazione, zona delle Torricelle, ama confondersi in mezzo alla gente, quando lo riconoscono è estremamente gentile con tutti.
Sta parecchio in casa, adora la famiglia, per lui il momento più bello della giornata è quando si siede a tavola con la moglie e le due figlie, una diplomata e l'altra universitaria a Bologna. Gli piace compiere lunghe passeggiate in montagna e in campagna, fare una partitina a tennis con gli amici, guardare film (quelli romantico-sentimentali) e teleromanzi alla TV, leggere giornali e libri gialli o di storia.
Nessun «hobby» particolare, dice che non ne avrebbe nemmeno il tempo. E' molto goloso, soprattutto per i dolci. É proprio un uomo normalissimo. E i suoi giocatori sono i primi a sostenerlo e anche per questo ad apprezzarlo.

Testo tratto da:
"Verona scudetto storico"
supplemento alla  "Gazzetta dello Sport"
del 13 Maggio 1985
Articolo di:
Raffaele Dalla Vite

 


 

 

 

 


 

 

 

 

 

Scudetto

Campionato 1984/85

12 Maggio 1985

Curva Sud a Bergamo

Curva Sud al Bentegodi

Osvaldo Bagnoli

Squadra

Abbonamento

Protagonisti dello scudetto

Biglietto 12 maggio 1985

Biglietto 19 maggio 1985

Prime pagine

L'Arena 13-05-85

L'Arena 20-05-85

Il Veronese

Guerin sportivo

Album calciatori 1984-85

Lavagno:Piazza Scudetto

 

Storia Hellas Verona

Dati dal 1903 al 2007

Classifiche 1945 - 1954

Classifiche 1955 - 1964

Classifiche 1965 - 1974

Classifiche 1975 - 1984

Classifiche 1985 - 1994

Classifiche 1995 - 2004

Classifiche 2005 - 2014

 

Campionato

1975-1976

Girone d'andata

Girone di ritorno

 

Campionato

1982-1983

Girone d'andata

Girone di ritorno

 

Campionato

1983-1984

Girone d'andata

Girone di ritorno

 

Formazioni

Dal 1955 ai giorni nostri

 

Abbonamenti

Dal 1947 ai giorni nostri

 

Biglietti

1970/1971

1971/1972

1973/1974

1975/1976

1976/1977

1977/1978

1978/1979

1979/1980

1981/1982

1982/1983

1983/1984

1984/1985

1985/1986

1986/1987

1987/1988

1988/1989

1989/1990

1991/1992

1993/1994

1997/1998

1999/2000

2007/2008

2008/2009

2009/2010

Coppe europee

Coppe europee Mr. Chivers

Speciali 2000

Trasferte "a Chievo"

 

Protagonisti gialloblu

Osvaldo Bagnoli

Gianfranco Zigoni

Preben Larsen Elkjaer

José Guimaraes Dirceu

 

Rassegna stampa

Derby serie A

H.V. - Stella Rossa

Stella Rossa - H.V.

H.V. - Sturm Graz

H. V. - Paok Salonicco

Paok Salonicco - H.V.

H. V. - Utrecht

 

Cori gialloblu

Testi

Audio

 

Striscioni

Ciao Butei

Striscioni vari

Striscioni Dirceu

Pastorello Day

 

Gemellaggi

Soli contro tutti

1 Febbraio 1987

Adesivi gialloblu

Pubblicazioni

Copertine GS

GS: bomba allo stadio

Annus Horribilis