Curva Sud

1971/1972

1973/1974

1974/1975

1975/1976

1976/1977

1977/1978

1978/1979

1979/1980

1980/1981

1981/1982

1982/1983

1983/1984

1984/1985

1985/1986

1986/1987

1989/1990

1990/1994

1995/1999

2000/2001

2001/2002

2002/2003

2003/2004

2004/2005

2005/2006

2006/2007

2007/2008

Curva Sud 25° scudetto

 

Curva Sud trasferta

1971/1972

1973/1974

1974/1975

1975/1976

1976/1977

1977/1978

1979/1980

1980/1981

1981/1982

1982/1983

1983/1984

1984/1985

1985/1986

1986/1987

1988/1989

1989/1990

1990/1991

1991/1992

1992/1993

1993/1994

1994/1995

1995/1996

1996/1997

2004/2005

2005/2006

2006/2007

2007/2008

2008/2009

Curva Sud in Europa

Curva Sud a Vicenza

 

Butei al Bentegodi

1982/1983

1984/1985

1985/1986

2002/2003

2004/2005

2006/2007

2007/2008

2008/2009

2009/2010

2010/2011

2011/2012

2012/2013

2013/2014

2014/2015

 

Butei in trasferta

1981/1982

1992/1993

2000/2001

2002/2003

2003/2004

2004/2005

2005/2006

2006/2007

2007/2008

2008/2009

2009/2010

2010/2011

2011/2012

2012/2013

2013/2014

2014/2015

 

Videotube gialloblu

Video Brigate Gialloblu

Video Hellas Army

Video scudetto

Video passione infinita

Video Curva Sud

Video trasferte

Video Butei

Video partite

Video Conte Arvedi

Video by Primoluglio

Video by Elkyaer

Video by MrAnyflash

Sumbu Brothers & 1903

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Girone di ritorno

 

 


 

Ideato e realizzato da Max, poeta spoetizzato

 


 

 

16/01/1983

 

16a giornata

 

 

AVELLINO - TORINO: 2-0

1' Barbadillo, 46' (rig.) Vignola
 

CATANZARO - FIORENTINA: 0-1

24' Massaro
 

GENOA - ASCOLI: 0-0

 

INTER - H.VERONA: 1-1

9' Guidetti (H.V.), 80' Bergomi (I)
 

JUVENTUS - SAMPDORIA: 1-1

85' Bettega (J), 86' Scanziani (S)
 

PISA - CESENA: 1-0

77' Berggreen
 

ROMA - CAGLIARI: 1-0

48' Falcao
 

UDINESE - NAPOLI: 0-0
 

 

CLASSIFICA

 

1

Roma

24
2

HELLAS VERONA

22
3

Inter

20
4

Juventus

19
5

Udinese

17
6

Fiorentina

17
7

Torino

16
8

Sampdoria

16
9

Cesena

15
10

Cagliari

15
11

Genoa

15
12

Pisa

14
13

Avellino

14
14

Ascoli

13
15

Napoli

10
16

Catanzaro

9

 

 

La partita:

Il Verona domina tutto il primo tempo e costringe gli interisti ad una gara in salita che vede il pareggio ad un quarto d'ora dalla fine.

 

I gol

 

0-1: apertura laterale di Sacchetti per Guidetti in corsa che insacca;

1-1: traversone di Bagni, testa di Muller e sinistro vincente di Bergomi.
 

Pagelle:

Garella: (7)
Oddi: (6)
Marangon: (6)
Volpati: (6)
Spinosi: (6)
Tricella: (6,5)
Fanna: (6)
Sacchetti: (5,5)
Guidetti: (6)
Dirceu: (6)
Penzo: (5)

Arbitro: D'Elia, di Salerno (6)

Ammoniti: Tricella, Muller, Sacchetti e Beccalossi.

Espulsi: nessuno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Dal Guerin Sportivo n.ro 3 del 19-25 gennaio 1983
IL CAMPIONATO/CHI E' L'OUTSIDER TRICOLORE

Vi sveliamo le virtù e i difetti del Verona che nelle prossime due giornate affronterà la Roma e farà visita alla juve.

Centottanta minuti che possono decidere la corsa di testa.

Ecco quello che abbiamo visto a San Siro
 

SCUDETTO? Ci PENZO
di Gualtiero Zanetti
 

LA GENTE capisce dove va il gioco e se fra l'Inter-Verona dell'83 ed un qualsiasi altro Inter-Verona ci sono trenta-quarantamila unità di differenza a San Siro, vuole semplicemente dire che i veneti sanno già sollecitare tanta attenzione. Complessivamente, la squadra di Bagnoli ha superato la prova e non ha vinto perchè si è dimostrata in preda a carenze che, in effetti, non sospettavamo. Anzitutto va detto che il Verona pratica il miglior calcio del campionato, ma non riesce a produrlo per novanta minuti: prima che l'incontro cominciasse, chi aveva visto il Verona all'opera più di una volta affermava che, pur raggiungendo livelli tecnici ragguardevoli, la squadra veneta spesso denota cadute di ritmo impressionanti. Il Verona del primo tempo e di circa quindici minuti della ripresa, non avrebbe avuto difficoltà ad agguantare con anticipo il 2-0 e, invece, dopo averlo sbagliato due volte, è stata l'Inter a segnare il gol del pareggio. E' vero che il forcing dei nerazzurri è stato furioso, ma era disordinato e per giunta impotente, quindi facilmente contenibile. La caratteristica primaria del Verona è il sistema di offendere una volta riconquistato il pallone: tre disimpegni e subito il passaggio lungo per l'uomo lanciato a rete. A San Siro questo è avvenuto soltanto sei volte, una ogni quarto d'ora, mentre tutte le altre partenze sono subito cadute, o per uno sbaglio su di un passaggio elementare o per un eccessivo "sbrasilianeggiare" che pretendeva di risolvere di tacco od al volo situazioni difficili su di un terreno, come San Siro, divenuto accidentato dal giorno in cui si giocò nel fango per colpa di chi si dimenticò di stendere i tendoni antipioggia.

PENZO. Quindi, in un sistema che funziona, a volte, quasi automaticamente, nei recuperi, nei rientri improvvisi, nelle chiusure difensive, ha stupito la svagatezza di Penzo il quale non si degnava di contrastare minimamente un Collovati costretto dal risultato al passivo a portarsi sovente in avanti, in tal modo inutilizzando il vantaggio dell'uomo in più appostato dinnanzi a Garella. Ma forse la verità è che sono gli uomini del Verona a non credere profondamente a questo Verona. Uomini non tutti grandissimi, ma addestrati in modo perfetto. Detto questo, resta l'indubbia constatazione che aver realizzato un gioco talmente nitido ed utilitaristico, nonostante la grande componente spettacolare, costituisce la sorpresa più ammirata di questo campionato. Lo si è fatto senza acquisti clamorosi, attraverso razionali manovre di mercato, ricorrendo a giocatori che dovevano smentire grigi tornei precedenti e soltanto la mano di un tecnico avveduto poteva impiegare il materiale umano a disposizione con tanta proprietà di linguaggio calcistico.
Per quanto riguarda Verona-Roma di domenica prossima, Falcao dovrebbe mancare. Il Verona ha creato 4 palle-gol a San Siro, contro il tiro-jolly di Bergomi, ma il suo gioco si sviluppa soprattutto sul contropiede che la Roma previdibilmente non concederà per alcun motivo, in quanto Liedholm, in trasferta, si appresta sempre a conquistare il pareggio, in attesa di regali altrui o prodezze isolate dei suoi.

PAREGGIO. Il Verona, per rimanere in corsa, ha vittoria e pareggio dalla sua, la Roma dovrebbe ricominciare daccapo la corsa di testa solo in caso di sconfitta. In sostanza, un punto per uno accontenterebbe tutti. Un Verona in testa con la Roma sbancherebbe il totalizzatore (come ha contribuito avvenisse anche domenica scorsa).
 

 


 

 

Aspettando la 17a giornata

 

 

Rassegna Stampa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

23/01/1983

 

17a giornata

 

 

ASCOLI - AVELLINO: 2-1

34' Limido (Av), 45' De Vecchi (As), 81' autorete Bergossi (Av)
 

CAGLIARI - UDINESE: 0-0

 

CESENA - JUVENTUS: 2-2

17' e 27' Schachner (C), 29' Brio (J), 61' Bettega (J)
 

FIORENTINA - GENOA: 2-1

45' Antonelli (G), 64' Autorete Antonelli (G), 83' Graziani (F)
 

NAPOLI - PISA: 2-1

8' (rig.) Ferrario (N), 47' Pellegrini (N), 67' (rig.) Ugolotti (P)
 

SAMPDORIA - INTER: 0-0

 

TORINO - CATANZARO: 1-0

35' (rig.) Hernandez
 

H.VERONA - ROMA: 1-1

26' Iorio (R), 28' Penzo (H.V)
 

 

Spettatori:

32.383 paganti per un incasso di £. 441.308.500

più 9.129 abbonati per una quota di £. 84.000.000
 

 

CLASSIFICA

 

1

Roma

25
2

HELLAS VERONA

23
3

Inter

21
4

Juventus

20
5

Fiorentina

19
6

Udinese

18
7

Torino

18
8

Sampdoria

17
9

Cesena

16
10

Cagliari

16
11

Genoa

15
12

Ascoli

15
13

Pisa

14
14

Avellino

14
15

Napoli

12
16

Catanzaro

9

 

 

La partita:

La "zona" della Roma mette in difficoltà il Verona nel primo tempo, poi la ripresa è equilibrata e giustifica il pareggio.

 

I gol

 

0-1: Torresin respinge di pugno e Iorio indovina un pallonetto che sorvola tutti e centra la rete;

1-1: azione di Tricella, disimpegno per Marangon che allarga per Fanna, traversone che spiove nell'area romanista e infine tiro vincente di Penzo.
 

 

Pagelle:

Torresin: (6)
Oddi: (6)
Marangon: (6,5)
Volpati: (6,5)
Spinosi: (7)
Tricella: (7,5)
Fanna: (otto)
Sacchetti: (6)
Guidetti: (6,5)
Dirceu: (6)
Penzo: (7)

Arbitro: Bergamo, di Livorno (7,5)

Ammoniti: Marangon e Fanna

Espulsi: nessuno
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rassegna Stampa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

30/01/1983

 

18a giornata

 

 

AVELLINO - CESENA: 1-0

7' Barbadillo
 

CATANZARO - NAPOLI: 1-2

26' Bivi (C), 41' e 65' Pellegrini (N)
 

GENOA - TORINO: 1-1

19' Romano (G), 30' autorete Testoni (G)
 

INTER - CAGLIARI: 2-0

9' autorete Bogoni (C), 81' Altobelli (I)
 

JUVENTUS - H.VERONA: 0-0

 

PISA - ASCOLI: 2-1

53' autorete Gasparini (A), 73' Carotti (A), 84' Riva (P)
 

ROMA - SAMPDORIA: 1-0

36' Iorio (R)
 

UDINESE - FIORENTINA: 0-0

 

 

CLASSIFICA

 

1

Roma

27
2

HELLAS VERONA

24
3

Inter

23
4

Juventus

21
5

Fiorentina

20
6

Udinese

19
7

Torino

19
8

Sampdoria

17
9

Cesena

16
10

Cagliari

16
11

Genoa

16
12

Pisa

16
13

Avellino

16
14

Ascoli

15
15

Napoli

14
16

Catanzaro

9

 

 

La partita:

Una juventus ineccepibile nel suo assetto agonistico (ma censurabile su quello tecnico: mancano le geometrie, Rossi è fuori forma, Boniek si estranea per lunghe parentesi e Tardelli è costretto ad agire in zone arretrate per garantire continuità tra difesa e centrocampo) non riesce a interrompere la serie positiva del Verona. E per di più, i bianconeri sono sfortunati: Brio e Bettega colpiscono la traversa e Oddi respinge sulla linea un pallone di Platini.
 

 

Pagelle:

Garella: (6)
Oddi: (6,5)
Volpati: (6)
Guidetti: (6)
Spinosi: (6)
Tricella: (6,5)
Fanna: (6)
Sacchetti: (6,5)
Di Gennaro: (6)
Dirceu: (6)
Penzo: (6)

Arbitro: Lo Bello, di Siracusa (6)

Ammoniti: Gentile.

Espulsi: Boniek per somma di ammonizioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rassegna Stampa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

06/02/1983

 

19a giornata

 

 

ASCOLI - ROMA: 1-1

13' Greco (A), 20' Ancelotti (R)
 

CAGLIARI - AVELLINO: 1-1

45' Marchetti A. (C), 55' Cascione (A)
 

CESENA - CATANZARO: 0-0

 

FIORENTINA - INTER: 0-0

 

NAPOLI - JUVENTUS: 0-0

 

SAMPDORIA - PISA: 1-0

10' Brady
 

TORINO - UDINESE: 0-0

 

H.VERONA - GENOA: 2-2

18' Briaschi (G), 51' autorete Oddi (H.V), 55' autorete Benedetti (G), 84' Oddi (H.V)
 

 

Spettatori:

18.177 paganti per un incasso di £. 136.634.500

più 9.129 abbonati per una quota di £. 84.000.000.
 

 

CLASSIFICA

 

1

Roma

28
2

HELLAS VERONA

25
3

Inter

24
4

Juventus

22
5

Fiorentina

21
6

Udinese

20
7

Torino

20
8

Sampdoria

19
9

Cesena

17
10

Cagliari

17
11

Genoa

17
12

Avellino

17
13

Pisa

16
14

Ascoli

16
15

Napoli

15
16

Catanzaro

10

 

 

La partita:

Un Genoa pratico gioca di rimessa e sfiora la vittoria.

 

I gol

 

0-1: respinta di Garella, testa di Romano e testa vincente di Briaschi;

0-2: traversone di Romano deviato in autogol dalla spalla di Oddi;

1-2: corner di Fanna e autorete "fantasma" di Benedetti;

2-2: Penzo fa "torre" per Oddi che pareggia.


Pagelle:

Garella: (6,5)
Oddi: (6,5)
Marangon: (7,5)
Volpati: (6)
Spinosi: (6)
Tricella: (6)
Fanna: (otto)
Guidetti: (6)
Di Gennaro: (6)
Dirceu: (6)
Penzo: (6,5)

Arbitro: Redini, di Pisa (6)

Ammoniti: Romano, Testoni, Benedetti, Onofri, Spinosi e Penzo.

Espulsi: nessuno

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rassegna Stampa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

20/02/1982

 

20a giornata

 

 

AVELLINO - H.VERONA: 3-0

5' Osti, 47' e 60' Bergossi
 

CATANZARO - SAMPDORIA: 1-1

28' Scanziani (S), 33' Ermini (C)
 

GENOA - CESENA: 2-1

22' rigore Moro (C), 61' e 74' Antonelli (G)
 

INTER - TORINO: 1-3

28' Borghi (T), 71' Selvaggi (T), 89' Torrisi (T), 90' (rig.) Altobelli (I)
 

JUVENTUS - FIORENTINA: 3-0

19' Bettega (J), 39' autorete Ferroni (F), 74' Rossi (J)
 

PISA - CAGLIARI: 0-0

 

ROMA - NAPOLI: 5-2

12' Diaz (N), 30' Nela (R), 43' Ancelotti (R), 48' e 62' Di Bartolomei (R), 70' Pruzzo (R), 78' Marino (N)
 

UDINESE - ASCOLI: 2-1

21' Edinho (U), 68' autorete Edinho (U), 75' Pulici (U)
 

 

CLASSIFICA

 

1

Roma

30
2

HELLAS VERONA

25
3

Inter

24
4

Juventus

24
5

Udinese

22
6

Torino

22
7

Fiorentina

21
8

Sampdoria

20
9

Genoa

19
10

Avellino

19
11

Cagliari

18
12

Cesena

17
13

Pisa

17
14

Ascoli

16
15

Napoli

15
16

Catanzaro

11

 

 

La partita:

Il Verona interrompe la sua serie positiva in maniera traumatica.

 

I gol

 

1-0: cross di Vailati e Osti insacca di testa;

2-0: esaltante slalom di Barbadillo che serve a Bergossi la palla del raddoppio;

3-0: colpo di testa di Vignola, respinge Garella, riprende e segna Bergossi.

Pagelle:

Garella: (7)
Oddi: (5)
Marangon: (7)
Volpati: (6)
Spinosi: (5)
Tricella: (6)
Fanna: (5)
Di Gennaro: (6)
Sacchetti: (5)
Manueli: (6)
Penzo: (5)

Arbitro: Mattei, di Macerata (7)

Ammoniti: Vailati, Sacchetti e Manueli

Espulsi: nessuno
 

 

 

 

 

 


 

27/02/1983

 

21a giornata

 

 

ASCOLI - CATANZARO: 3-2

6' Boscolo (C), 25' De Vecchi (A), 32' Greco (A), 52' Trombetta (C), 70' Pircher (A)
 

CAGLIARI - GENOA: 1-1

23' Pileggi (C), 83' Fiorini (G)
 

CESENA - ROMA: 1-1

71' Pruzzo (R), 74' Arrigoni (C)
 

FIORENTINA - AVELLINO: 3-0

26' Bellini, 83' Antognoni, 89' Bertoni A.
 

JUVENTUS - UDINESE: 4-0

9' e 63' Platini, 80' Boniek, 87' Tardelli
 

NAPOLI - INTER: 1-1

10' Altobelli (I), 87' Dal Fiume (N)
 

SAMPDORIA - TORINO: 0-0

 

H.VERONA - PISA: 2-1

19' Penzo (H.V), 65' Fanna (H.V), 79' (rig.) Casale (P)

Spettatori:

13.441 paganti per un incasso di £. 99.924.500

più 9.129 abbonati per una quota di £. 84.077.000

 

 

CLASSIFICA

 

1

Roma

31
2

HELLAS VERONA

27
3

Juventus

26
4

Inter

25
5

Torino

23
6

Fiorentina

23
7

Udinese

22
8

Sampdoria

21
9

Genoa

20
10

Avellino

19
11

Cagliari

19
12

Cesena

18
13

Ascoli

18
14

Pisa

17
15

Napoli

16
16

Catanzaro

11

 

 

La partita:

Il Verona torna vittorioso con un Fanna incontenibile e un Dirceu in grande spolvero.

 

I gol

 

1-0: punizione di Manueli, Pozza respinge, ritira Di Gennaro, rimpalla Garuti poi Penzo finalmente in rete;

2-0: Tricella per Penzo, finta di Di Gennaro e intervento conclusivo di Fanna;

2-1: Spinosi stende Occhipinti e Casale trasforma il rigore.

Pagelle:

Garella: (7)
Oddi: (6)
Manueli: (6)
Volpati: (6)
Spinosi: (6,5)
Tricella: (6,5)
Fanna: (8,5)
Sacchetti: (6)
Di Gennaro: (6,5)
Dirceu: (7,5)
Penzo: (7)

Arbitro: Angelelli, di Terni (5)

Ammoniti: Fanna, Berggreen e Occhipinti

Espulsi: nessuno

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

6/03/1983

 

22a giornata

 

 

AVELLINO - NAPOLI: 0-0

 

CATANZARO - H.VERONA: 2-1

58' Trombetta (C), 67' Penzo (H.V), 83' Mariani (C)
 

FIORENTINA - CESENA: 4-0

19' autorete Recchi, 41' Antognoni, 52' Massaro, 78' (rig.) Antognoni
 

INTER - PISA: 0-1

72' autorete Marini
 

ROMA - JUVENTUS: 1-2

62' Falcao (R), 83' Platini (J), 86' Brio (J)
 

SAMPDORIA - ASCOLI: 1-1

38' (rig.) Brady (S), 79' Carotti (A)
 

TORINO - CAGLIARI: 3-2

4' Marchetti A. (C), 10' Selvaggi (T), 15' e 17' Torrisi (T), 47' (rig.) Piras (C)
 

UDINESE - GENOA: 1-1

50' Briaschi (G), 55' (rig.) Edinho (U)
 

 

CLASSIFICA

 

1

Roma

31
2

Juventus

28
3

HELLAS VERONA

27
4

Inter

25
5

Torino

25
6

Fiorentina

25
7

Udinese

23
8

Sampdoria

22
9

Genoa

21
10

Avellino

20
11

Cagliari

19
12

Ascoli

19
13

Pisa

19
14

Cesena

18
15

Napoli

17
16

Catanzaro

13

 

 

La partita:

Dopo un primo tempo soltanto noioso, la ripresa giustifica la gara.

 

I gol

 

1-0: servito da Braglia, Trombetta dribbla tre avversari (Marangon, Oddi e Tricella) poi segna di sinistro;

1-1: calcio d'angolo di Fanna, raccoglie e segna Penzo;

2-1: lanciato da Ermini, Mariani salta Tricella e segna il gol della vittoria calabrese.

Pagelle:

Garella: (7)
Oddi: (6)
Marangon: (6)
Volpati: (7,5)
Spinosi: (6)
Tricella: (5,5)
Fanna: (6,5)
Sacchetti: (7)
Di Gennaro: (6)
Dirceu: (6)
Penzo: (6,5)

Arbitro: Bianciardi, di Siena (6)

Ammoniti: Cavasin, Di Gennaro e Venturini

Espulsi: nessuno.

 

 

 

 

 

 


 

13/03/1983

 

23a giornata

 

 

ASCOLI - INTER: 0-0

 

CAGLIARI - FIORENTINA: 0-0

 

CESENA - SAMPDORIA: 0-2

15' Francis, 48' Scanziani
 

GENOA - CATANZARO: 4-1

4' Viola (G), 11' Iachini (G), 57' Bivi (C), 74' Briaschi (G), 90' Antonelli (G)
 

JUVENTUS - AVELLINO: 4-1

13' Scirea (J), 64' Boniek (J), 66' Vignola (A), 70' e 87' Platini (J)
 

NAPOLI - TORINO: 1-0

21' (rig.) Ferrario
 

PISA - ROMA: 1-2

13' Falcao (R), 60' Di Bartolomei (R), 64' Berggreen (P)
 

H.VERONA - UDINESE: 0-0

 

Spettatori:

25.517 paganti per un incasso di £. 176.076.000

più 9.129 abbonati per una quota di £. 84.077.000.

 

 

CLASSIFICA

 

1

Roma

33
2

Juventus

30
3

HELLAS VERONA

28
4

Inter

26
5

Fiorentina

26
6

Torino

25
7

Udinese

24
8

Sampdoria

24
9

Genoa

23
10

Avellino

20
11

Cagliari

20
12

Ascoli

20
13

Pisa

19
14

Napoli

19
15

Cesena

18
16

Catanzaro

13

 

 

La partita:

Nel derby veneto, i friulani mettono a segno il loro sedicesimo pareggio (stavolta ottenuto in trasferta) e vengono raggiunti in classifica dalla Sampdoria. Discorso contrario, invece, per il Verona che cede una lunghezza alla coppia di testa formata da Roma e Juve. Nel particolare, la gara vive soltanto nel quarto d'ora iniziale (con i veronesi più pimpanti rispetto alle loro ultime prestazioni) poi viene incanalata nella logica del pareggio.

Pagelle:

Garella: (6)
Oddi: (6,5)
Marangon: (7)
Volpati: (6)
Spinosi: (6,5)
Tricella: (6,5)
Fanna: (6)
Sacchetti: (7)
Di Gennaro: (6)
Dirceu: (6,5)
Penzo: (6,5)

Arbitro: Vitali, di Bologna (6).

Ammoniti: Pulici, Di Gennaro e Marangon.

Espulsi: nessuno.
 

 

 

 

 

 

Rassegna Stampa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

20/03/1983

 

24a giornata

 

 

AVELLINO - GENOA: 2-0

32' Vignola, 47' Barbadillo
 

CATANZARO - CAGLIARI: 1-2

49' (rig.) Piras (Cag.), 75' autorete Venturini (Cat.), 80' De Agostini (Cat.)
 

INTER - CESENA: 3-1

9' Schachner (C), 35' (rig.), 55' e 85' Altobelli (I)
 

PISA - JUVENTUS: 0-0

 

ROMA - UDINESE: 0-0

 

SAMPDORIA - NAPOLI: 1-1

25' Francis (S), 79' Dal Fiume (N)
 

TORINO - FIORENTINA: 2-0

13' Beruatto, 45' Borghi
 

H.VERONA - ASCOLI: 2-1

31' Penzo (H.V), 46' Greco (A), 80' Sacchetti (H.V)

 

Spettatori:

14.697 paganti per un incasso di £. 130.735.000

più 9.129 abbonati per una quota di £. 84.077.000

 

 

CLASSIFICA

 

1

Roma

34
2

Juventus

31
3

HELLAS VERONA

30
4

Inter

28
5

Fiorentina

27
6

Torino

26
7

Udinese

25
8

Sampdoria

25
9

Genoa

23
10

Avellino

22
11

Cagliari

22
12

Ascoli

20
13

Pisa

20
14

Napoli

20
15

Cesena

18
16

Catanzaro

13

 

 

La partita:

Il Verona, seppure sottotono, mette alle corde un Ascoli che Mazzone schiera assurdamente a zona.

 

I gol

 

1-0: Sacchetti traversa al centro e Penzo prima controlla e poi supera Brini con un pallonetto;

1-1: su apertura di Novellino in piena area veronese, conclusione vincente di Greco;

2-1: Di Gennaro colpisce il palo, riprende Sacchetti e firma la rete-vittoria.

Pagelle:

Garella: (6)
Oddi: (6)
Marangon: (7,5)
Volpati: (7)
Spinosi: (6)
Tricella: (6)
Fanna: (7)
Sacchetti: (6)
Di Gennaro: (6)
Dirceu: (6)
Penzo: 6,5)

Arbitro: Pairetto, di Torino (7)

Ammoniti: Sacchetti e Menichini

Espulsi: Mazzone
 

 

 

 

 

 

Rassegna Stampa

 

 

 

 

 

 

 

 


 

27/03/1983

 

25a giornata

 

 

ASCOLI - NAPOLI: 2-1

34' Novellino (A), 55' Criscimanni (N), 79' De Vecchi (A)
 

AVELLINO - SAMPDORIA: 0-0

 

CAGLIARI - H.VERONA: 2-1

13' Dirceu (H.V), 26' Quagliozzi (C), 64' Piras (C)
 

CATANZARO - PISA: 0-2

28' Mariani, 69' Casale
 

FIORENTINA - ROMA: 2-2

9' Massaro (F), 18' Pruzzo (R), 62' (rig.) Prohaska (R), 79' autorete Ancelotti (R)
 

GENOA - INTER: 2-3

14' Altobelli (I), 48' Briaschi (G), 56' Bini (I), 75' (rig.) Iachini (G), 85' Bagni (I)
 

TORINO - JUVENTUS: 3-2

15' Rossi P. (J), 65' Platini (J), 70' Dossena (T), 72' Bonesso (T), 75' Torrisi (T)
 

UDINESE - CESENA: 3-1

9' Virdis (U), 25' Edinho (U), 36' (rig.) Moro (C), 59' Miano (U)
 

 

CLASSIFICA

 

1

Roma

35
2

Juventus

31
3

HELLAS VERONA

30
4

Inter

30
5

Fiorentina

29
6

Torino

27
7

Udinese

27
8

Sampdoria

26
9

Cagliari

24
10

Genoa

23
11

Avellino

23
12

Ascoli

22
13

Pisa

22
14

Napoli

20
15

Cesena

18
16

Catanzaro

13

 

 

La partita:

Il Cagliari, sfruttando la deludente prestazione di un Verona che si fa rimontare una rete di vantaggio, respira aria di salvezza.

 

I gol

 

0-1: Dirceu va a segno su punizione;

1-1: pareggio di Quagliozzi su calcio piazzato;

2-1: lancio in verticale di Marchetti e Piras devia in rete.

Pagelle:

Garella: (6)
Oddi: (6)
Marangon: (6)
Volpati: (7)
Spinosi: (6)
Tricella: (7)
Fanna: (6)
Sacchetti: (5)
Di Gennaro: (5)
Dirceu: (7)
Penzo: (5,5)

Arbitro: Paparesta, di Bari (7)

Ammoniti: Penzo, Sacchetti, Fanna, Marchetti e Oddi

Espulsi: nessuno
 

 

 

 

 

 

 

 


 

10/04/1983
 

26a giornata

 

 

CESENA - TORINO: 2-0

68' autorete Danova (T), 89' Schachner (C)
 

INTER - AVELLINO: 2-0

49' e 89' Bagni
 

JUVENTUS - ASCOLI: 5-0

7' Bettega, 26' (rig.) Rossi, 34' Tardelli, 68' Rossi, 72' Platini
 

NAPOLI - CAGLIARI: 1-0

11' (rig.) Ferrario
 

PISA - UDINESE: 0-0

 

ROMA - CATANZARO: 2-0

39' Di Bartolomei, 63' Pruzzo
 

SAMPDORIA - GENOA: 2-2

30' Renica (S), 41' Briaschi (G), 76' autorete Viola (G), 79' Briaschi (G)
 

H.VERONA - FIORENTINA: 0-1

13' Bertoni D.

 

Spettatori:

25.136 paganti per un incasso di £. 281.889.500

più 9.129 abbonati per una quota di £. 84.077.000

 

 

CLASSIFICA

 

1

Roma

37
2

Juventus

33
3

Inter

32
4

HELLAS VERONA

30
5

Fiorentina

29
6

Torino

29
7

Udinese

28
8

Sampdoria

27
9

Cagliari

24
10

Genoa

24
11

Avellino

23
12

Pisa

23
13

Ascoli

22
14

Napoli

22
15

Cesena

20
16

Catanzaro

13

 

 

La partita:

La Fiorentina trova subito il gol e poi amministra il vantaggio contenendo a fatica il Verona. Così la rete vittoria: servito da Passarella, Graziani dribbla Spinosi e crossa per Daniel Bertoni che, di controbalzo, beffa Garella. A fine partita, inoltre, baruffa tra Passarella e il massaggiatore veronese Stefani con botte e minacce di querele da entrambe le parti, arbitro e giocatori toscani assediati. I veronesi hanno comunque contestato l'arbitro Benedetti accusandolo di non avere concesso loro quattro rigori.

Pagelle:

Garella: (6)
Oddi: (6)
Marangon: (7)
Volpati: (6,5)
Spinosi: (6)
Tricella: (7)
Fanna: (6,5)
Sacchetti: (6)
Di Gennaro: (6,5)
Dirceu: (6)
Penzo: (6)

Arbitro: Benedetti, di Roma (5)

Ammoniti: Oddi, Ferroni e Antognoni

Espulsi: Tricella
 

 

 

 

 

 

Rassegna Stampa

 

 

Passarella in ospedale
dal Guerin Sportivo n.ro 15 del 13-19 aprile 1983.
 

FIRENZE. Mentre Fiorentina e Verona si accusano reciprocamente degli incidenti registrati domenica scorsa nello scontro diretto (e Italo Allodi ha firmato un comunicato ufficiale che accusa giornali e Rai-Tv di versioni distorte sollecitando contemporaneamente la Lega ad aprire un'inchiesta), Daniel Passarella è stato ricoverato in clinica in seguito allo scontro col massaggiatore veronese, Francesco Stefani. Secondo il professore Bruno Anselmi, che lunedì notte ha trovato il calciatore in stato confusionale, in preda a conati di vomito e incapace di reggersi in piedi, esiste il sospetto di un trauma cranico, provocato dal termos ricevuto in faccia durante la lite nel sottopassaggio. Nei prossimi giorni, Passarella sarà sottoposto anche ad un controllo del professore Mennonna, lo stesso che curò Antognoni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

24/04/1983

 

27a giornata

 

 

AVELLINO - PISA: 1-0

 

CAGLIARI - CESENA: 0-0

 

CATANZARO - JUVENTUS: 1-2

30' De Agostini (C), 42' e 66' Platini (J)
 

FIORENTINA - ASCOLI: 1-0

70' Passarella
 

GENOA - NAPOLI: 0-0

 

INTER - ROMA: 0-0

 

TORINO - H.VERONA: 1-1

11' Volpati (H.V), 55' Van De Korput (T)
 

UDINESE - SAMPDORIA: 0-4

17' e 59' Francis, 86' Maggiora, 89' Francis

 

 

CLASSIFICA

 

1

Roma

38
2

Juventus

35
3

Inter

33
4

HELLAS VERONA

31
5

Fiorentina

31
6

Torino

30
7

Sampdoria

29
8

Udinese

28
9

Cagliari

25
10

Genoa

25
11

Avellino

25
12

Pisa

23
13

Napoli

23
14

Ascoli

22
15

Cesena

21
16

Catanzaro

13

 

 

La partita:

Un toro sbiadito ricordo di quello esaltante del derby con la juve fatica più del lecito contro un Verona smanioso di Coppa Uefa.

 

I gol

 

0-1: servito da un preciso cross di Di Gennaro, Volpati di testa batte Terraneo;

1-1: Spinosi anticipa di testa Comi ma serve Van de Korput che di sinistro pareggia.

Pagelle:

Garella: (7)
Fedele: (6)
Marangon: (6)
Volpati: (7)
Spinosi: (6,5)
Tricella: (6)
Fanna: (6,5)
Sacchetti: (6,5)
Di Gennaro: (6,5)
Dirceu: (7)
Penzo: (6)

Arbitro: Angelelli, di Terni (6)

Ammoniti: Tricella.

Espulsi: Marangon.

 

 

 

 

 

 

 

 


 

1/05/1983

 

28a giornata
 

 

ASCOLI - TORINO: 2-0

67' Greco, 85' (rig.) De Vecchi
 

CESENA - H.VERONA: 1-2

24' Fanna (H.V), 67' (rig.) Penzo (H.V), 74' Garlini (C)
 

JUVENTUS - INTER: 3-3 *

27' Altobelli (I), 37' Oriali (I), 44' Platini (J), 55' Muller (I), 69' Platini (J), 77' Bettega (J)
 

NAPOLI - FIORENTINA: 1-0

63' autorete Ferroni
 

PISA - GENOA: 0-0

 

ROMA - AVELLINO: 2-0

38' Falcao, 65' Di Bartolomei
 

SAMPDORIA - CAGLIARI: 1-1

12' Scanziani (S), 50' Pileggi (C)
 

UDINESE - CATANZARO: 2-1

22' (rig.) Edinho (U), 41' Pulici (U), 90' autorete Cattaneo (U)

*(incontro annullato per delibera del giudice sportivo: assegnato il 2-0 all'Inter)

 

 

CLASSIFICA

 

1

Roma

40
2

Juventus

35
3

Inter

35
4

HELLAS VERONA

33
5

Fiorentina

31
6

Torino

30
7

Sampdoria

30
8

Udinese

30
9

Cagliari

26
10

Genoa

26
11

Avellino

25
12

Napoli

25
13

Pisa

24
14

Ascoli

24
15

Cesena

21
16

Catanzaro

13

 

 

La partita:

La partita si esaurisce in un Verona opportunista e in un Cesena frenato dalla paura.

 

I gol

 

0-1: scatto di Fanna sul filo del fuorigioco e diagonale vincente;

0-2: Genzano atterra Dirceu e Penzo trasforma il rigore;

1-2: di testa, Garlini batte Garella.

Pagelle:

Garella: (6,5)
Oddi: (6,5)
Fedele: (7)
Volpati: (6,5)
Spinosi: (6,5)
Tricella: (7)
Fanna: (7)
Sacchetti: (6)
Di Gennaro: (5,5)
Dirceu: (7)
Penzo: (6)

Arbitro: Menegali, di Roma (6).

Ammoniti: Genzano, Buriani e Oddi.

Espulsi: nessuno.


 

 

 

 


 

08/05/1983

 

29a giornata

 

 

AVELLINO - CATANZARO: 4-0

1' autorete Cavasin, 53' Bergossi, 58' Tagliaferri, 78' Barbadillo
 

CAGLIARI - JUVENTUS: 1-2

42' Piras (C), 54' Boniek (J), 68' Platini (J)
 

CESENA - ASCOLI: 1-1

44' autorete Brini (A), 78' Bodini (A)
 

FIORENTINA - SAMPDORIA 3-1

8' autorete Ferroni A. (F), 19' Miani (F), 22' autorete Ferroni M. (S), 78' Graziani (F)
 

GENOA - ROMA: 1-1

19' Pruzzo (R), 41' Fiorini (G)
 

INTER - UDINESE: 1-1

3' Gerolin (U), 53' Juary (I)
 

TORINO - PISA: 0-2

59' Todesco, 69' Sorbi
 

H.VERONA - NAPOLI: 0-0

Spettatori:

18.686 paganti per un incasso di £ 15.878.000

più 9.120 abbonati per una quota di £. 74.400.000.

 

 

CLASSIFICA

 

1

Roma

41
2

Juventus

37
3

Inter

36
4

HELLAS VERONA

34
5

Fiorentina

33
6

Udinese

31
7

Sampdoria

30
8

Torino

30
9

Genoa

27
10

Avellino

27
11

Cagliari

26
12

Napoli

26
13

Pisa

26
14

Ascoli

25
15

Cesena

22
16

Catanzaro

13

 

 

La partita:

Gara giocata senza particolari tattiche nonostante la posta in palio: la Coppa Uefa per il Verona, la salvezza per il napoli. Andando nel particolare, nel primo tempo sono pericolosi i veronesi (alla ricerca del gol con Penzo e Dirceu) mentre per il "ciuccio" si evidenziano Diaz (autore di pericolosi contropiedi) e Castellini, portiere in giornata di grazia. Per Dirceu, candidato a lasciare il Verona, un congedo-super dal Bentegodi.

Pagelle:

Garella: (6,5)
Oddi: (6)
Fedele: (7)
Volpati: (6)
Spinosi: (7)
Tricella: (7)
Sella: (6)
Sacchetti: (6)
Di Gennaro: (6,5)
Dirceu: (otto)
Penzo: (6,5)

Arbitro: Lo Bello, di Siracusa (7).

Ammoniti: Castellini, Marino e Vinazzani.

Espulsi: nessuno.

 

 

 

 

 

 


 

15/05/1983

 

30a giornata

 

 

ASCOLI - CAGLIARI: 2-0

27' Greco, 86' Nicolini
 

CATANZARO - INTER: 1-2

16' autorete Marini (I), 34' Altobelli (I), 68' Muller (I)
 

JUVENTUS - GENOA: 4-2

8' Benedetti (G), 27' autorete Gentile Ca. (G), 30' e 56' Platini (J), 64' Briaschi (G), 86' Cabrini (J)
 

NAPOLI - CESENA: 1-0

54' Dal Fiume
 

PISA - FIORENTINA: 0-0
 

ROMA - TORINO: 3-1

20' (rig.) Pruzzo (R), 36' Falcao (R), 82' Hernandez (T), 85' Conti (R)
 

SAMPDORIA - H.VERONA: 2-2

52' Casagrande (S), 59' Francis (S), 60' e 86' (rig.) Penzo (H.V)
 

UDINESE - AVELLINO 1-1

4' Limido (A), 16' (rig.) Edinho (U)

 

 

CLASSIFICA

 

1

Roma

43
2

Juventus

39
3

Inter

37
4

HELLAS VERONA

35
5

Fiorentina

34
6

Udinese

32
7

Sampdoria

31
8

Torino

30
9

Avellino

28
10

Napoli

28
11

Genoa

27
12

Pisa

27
13

Ascoli

27
14

Cagliari

26
15

Cesena

22
16

Catanzaro

13

 

 

MARCATORI

 

18 RETI: Platini (Juventus, 1 rigore);
16 RETI: Altobelli (Inter, 3 rigori);
13 RETI: Penzo (H.Verona, 3 rigori);
12 RETI: Pruzzo (Roma, 3 rigori);
9 RETI: Piras (Cagliari, 2 rigori), Antognoni (Fiorentina, 6 rigori), Briaschi (Genoa);
8 RETI: Schachner (Cesena), Berggreen (Pisa), Scanziani (Sampdoria), Selvaggi (Torino);
7 RETI: De Vecchi (2 rigori) e Greco (Ascoli), Vignola (Avellino, 1 rigore), Antonelli (Genoa), Rossi (2 rigori) e Bettega (Juventus), Di Bartolomei (1 rigore) e Falcao (Roma), Francis (Sampdoria), Borghi (Torino), Fanna (H.Verona)

 

 

La partita:

Le due facce della gara: Il Verona conquista il punto per l'Uefa mentre la Sampdoria non vince in casa dal 6 febbraio.

 

I gol

 

1-0: numero d'autore di Scanziani;

2-0: Francis firma il bis;

2-1: Penzo di testa;

2-2: Pellegrini atterra Fanna e Penzo trasforma il rigore.

Pagelle:

Garella: (6)
Oddi: (6)
Marangon: (6)
Volpati: (6,5)
Spinosi: (5,5)
Tricella: (6)
Fanna: (6,5)
Fedele: (6)
Di Gennaro: (6)
Dirceu: (6)
Penzo: (7)

Arbitro: Magni, di Bergamo (5)

Ammoniti: Volpati e Brady

Espulsi: nessuno.
 

 

 

 

 

 

 

 

Rassegna Stampa

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

Coppa Italia - edizione 1982-83

 

 

 

 


 

 

23/03/1983

 

Hellas Verona - Ascoli 5 -0

 

Ottavi di finale - andata

 

 


 

 

13/04/1983

 

Ascoli - Hellas Verona 0 -0

 

Ottavi di finale - andata

 

 


 

 

18/05/1983

 

Hellas Verona - Milan 2 -2

 

Quarti di finale - andata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

1/06/1983

 

Milan - Hellas Verona 3 -3

 

Quarti di finale - ritorno

 

 

 A Milan e Verona gli incontri diretti piacciono solo così: pieni di emozioni e soprattutto di gol (dieci in due partite), con brividi e lampi fino al novantesimo. Per il match di ritorno, Bagnoli aveva evidentemente fatto bene i suoi conti: questo Milan dà spettacolo, non c'è dubbio, come scende in percussione sembra la lava dell'Etna quando il vulcano è nervoso e ci vuole la nitroglicerina per calmarlo, però tanta foga offensiva lascia spesso e volentieri il deserto dalle parti di Nuciari, aprendo varchi invitanti al contropiede. Disponendo di un formidabile inventore di gioco come Dirceu, il tecnico gialloblu ha lasciato sfogare i rossoneri, andando ogni volta che segnavano a riacciuffarli con disarmante puntualità. Tra gli uomini di Castagner, Evani è sembrato irresistibile, Jordan ha mostrato zanne da squalo e Battistini è stato instancabile fino in fondo. Dall'altra parte il già citato Dirceu, con la gentile collaborazione di un Fanna in presa diretta, dell'implacabile Penzo e di Tricella libero persino di brillare più di Baresi.

 

Marcatori:

Baresi al 12' su rigore, Tricella al 41', Jordan al 54', Dirceu al 62', Damiani al 78' e Penzo all'89'.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

11/06/1983

 

Hellas Verona - Torino 0 -1

 

Semifinali - andata

 

 


 

 

15/06/1983

 

Torino - Hellas Verona 1 -2

 

Semifinali - ritorno

 

 


 

 

19/06/1983

 

Hellas Verona - Juventus 2 -0

 

Finali - andata

 

 

COPPA ITALIA/ULTIMO ATTO

 

 

Dopo aver ribaltato il risultato di semifinale col Torino nell'incontro di ritorno, gli uomini di Bagnoli hanno piegato la Juve al Bentegodi, ipotecando l'ultimo trofeo di stagione.


E ADESSO Verona sogna: sul già succulento budino di un campionato esaltante e indimenticabile, gli uomini di Bagnoli stanno aggiungendo la ciliegina di una Coppa Italia che, comunque andrà a finire, li ha visti grandi protagonisti in ogni sua fase. Già con il Milan, nei quarti, aveva colto in trasferta il fiore di una qualificazione che pareva già appassito, poi, nel doppio scontro con gli uomini di Bersellini, i gialloblu si sono superati, andando addirittura a recuperare con una vittoria sotto la Mole la sconfitta subita al Bentegodi.

IL VERONA. Al primo appuntamento della finale i veneti si sono presentati in un clima abbastanza polemico, con la bomba del probabile addio di Dirceu deflagrata proprio nel momento cruciale. Per dissuadere il campione brasiliano che, proprio nel momento dell'arrivo di tanti celebri connazionali sul nostro suolo calcistico, pare intenzionato a tornare in Patria, i tifosi hanno addirittura trasformato Verona in una sorta di Dirceulandia: i manifesti dell'asso di Curitiba hanno invaso i muri cittadini fino a fare invidia a quelli elettorali, tanto che c'è da pensare che, se fosse stata presentata in tempo utile, una "Lista per Dirceu" avrebbe fatto strage di crocette elettorali. L'importanza del brasiliano, d'altronde, è stata
evidente proprio in questa fase di Coppa Italia, che il regista di Bagnoli ha affrontato con carica ed uno smalto tecnico-agonistico che hanno finito col contagiare i compagni anche nelle occasioni meno stimolanti (vedi nel match di ritorno col Torino dopo il gol di Selvaggi). La finale del Bentegodi, con la incombente prospettiva di essere l'addio del campione straniero al pubblico di casa (che ha risposto col tutto esaurito) è stata per
lunghi tratti una lunga sonata per coro e Dirceu:col brasiliano in cattedra a dirigere il gioco, vincendo il duello a distanza con Platini, e con il Fanna-monstre di questa stagione, una saetta imprendibile nel cuore della retroguardia bianconera, il confronto non ha avuto praticamente storia. A siglare le reti ci hanno pensato altri due eroi di questa stagione gialloblu: l'implacabile Penzo, macinatore impressionante di gol, e l'astuto Volpati, un uomo tatticamente preziosissimo, capace di trovarsi sotto porta nei momenti decisivi.
 

 


 

 

22/06/1983

 

Juventus - Hellas Verona 3 -0

 

Finali - ritorno

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Articoli da

"L'Arena" di Verona

e

"La gazzetta dello sport"

 


 

Immagini da "Il film del campionato 1982/83"

del

GUERIN SPORTIVO

 


 

 

 

 


 

 

 

 

 

Scudetto

Campionato 1984/85

12 Maggio 1985

Curva Sud a Bergamo

Curva Sud al Bentegodi

Osvaldo Bagnoli

Squadra

Abbonamento

Protagonisti dello scudetto

Biglietto 12 maggio 1985

Biglietto 19 maggio 1985

Prime pagine

L'Arena 13-05-85

L'Arena 20-05-85

Il Veronese

Guerin sportivo

Album calciatori 1984-85

Lavagno:Piazza Scudetto

 

Storia Hellas Verona

Dati dal 1903 al 2007

Classifiche 1945 - 1954

Classifiche 1955 - 1964

Classifiche 1965 - 1974

Classifiche 1975 - 1984

Classifiche 1985 - 1994

Classifiche 1995 - 2004

Classifiche 2005 - 2014

 

Campionato

1975-1976

Girone d'andata

Girone di ritorno

 

Campionato

1982-1983

Girone d'andata

Girone di ritorno

 

Campionato

1983-1984

Girone d'andata

Girone di ritorno

 

Formazioni

Dal 1955 ai giorni nostri

 

Abbonamenti

Dal 1947 ai giorni nostri

 

Biglietti

1970/1971

1971/1972

1973/1974

1975/1976

1976/1977

1977/1978

1978/1979

1979/1980

1981/1982

1982/1983

1983/1984

1984/1985

1985/1986

1986/1987

1987/1988

1988/1989

1989/1990

1991/1992

1993/1994

1997/1998

1999/2000

2007/2008

2008/2009

2009/2010

Coppe europee

Coppe europee Mr. Chivers

Speciali 2000

Trasferte "a Chievo"

 

Protagonisti gialloblu

Osvaldo Bagnoli

Gianfranco Zigoni

Preben Larsen Elkjaer

José Guimaraes Dirceu

 

Rassegna stampa

Derby serie A

H.V. - Stella Rossa

Stella Rossa - H.V.

H.V. - Sturm Graz

H. V. - Paok Salonicco

Paok Salonicco - H.V.

H. V. - Utrecht

 

Cori gialloblu

Testi

Audio

 

Striscioni

Ciao Butei

Striscioni vari

Striscioni Dirceu

Pastorello Day

 

Gemellaggi

Soli contro tutti

1 Febbraio 1987

Adesivi gialloblu

Pubblicazioni

Copertine GS

GS: bomba allo stadio

Annus Horribilis