Curva Sud

1971/1972

1973/1974

1974/1975

1975/1976

1976/1977

1977/1978

1978/1979

1979/1980

1980/1981

1981/1982

1982/1983

1983/1984

1984/1985

1985/1986

1986/1987

1989/1990

1990/1994

1995/1999

2000/2001

2001/2002

2002/2003

2003/2004

2004/2005

2005/2006

2006/2007

2007/2008

Curva Sud 25° scudetto

 

Curva Sud trasferta

1971/1972

1973/1974

1974/1975

1975/1976

1976/1977

1977/1978

1979/1980

1980/1981

1981/1982

1982/1983

1983/1984

1984/1985

1985/1986

1986/1987

1988/1989

1989/1990

1990/1991

1991/1992

1992/1993

1993/1994

1994/1995

1995/1996

1996/1997

2004/2005

2005/2006

2006/2007

2007/2008

2008/2009

Curva Sud in Europa

Curva Sud a Vicenza

 

Butei al Bentegodi

1982/1983

1984/1985

1985/1986

2002/2003

2004/2005

2006/2007

2007/2008

2008/2009

2009/2010

2010/2011

2011/2012

2012/2013

2013/2014

2014/2015

 

Butei in trasferta

1981/1982

1992/1993

2000/2001

2002/2003

2003/2004

2004/2005

2005/2006

2006/2007

2007/2008

2008/2009

2009/2010

2010/2011

2011/2012

2012/2013

2013/2014

2014/2015

 

Videotube gialloblu

Video Brigate Gialloblu

Video Hellas Army

Video scudetto

Video passione infinita

Video Curva Sud

Video trasferte

Video Butei

Video partite

Video Conte Arvedi

Video by Primoluglio

Video by Elkyaer

Video by MrAnyflash

Sumbu Brothers & 1903

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domenica 29 novembre 2009

 

Stadio E. Jacovone

 

Taranto - Hellas Verona 0 - 0

 

 


 

 

 

 


 

 


 

 

 

 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 

 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 

 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 

 

 


 

 


 

 


 

 


 

Hanno collaborato

 

ALESS77, IMBRIAGHELLAS, TOMIZ E TAMA

 

Per sempre Hellas!

 


 

 

 

 

SQUADRE PT TOTALE

RETI

G V N P F S DIF
H. VERONA 29 15 7 8 0 20 4 16
TERNANA 27 15 9 0 6 20 14 6
PORTOGRUARO 26 15 8 2 5 19 14 5
PESCARA D. 25 15 6 7 2 18 13 5
RAVENNA 24 15 7 3 5 19 13 6
COSENZA 21 15 5 6 4 18 17 1
REGGIANA 20 15 5 5 5 21 19 2
TARANTO 20 15 4 8 3 12 10 2
RIMINI 20 15 6 2 7 14 19 -5
GIULIANOVA 18 15 3 9 3 13 15 -2
V. LANCIANO 18 15 3 9 3 13 17 -4
SPAL 17 15 3 8 4 16 15 1
PESCINA VG 17 15 4 5 6 13 18 -5
FOGGIA (-1) 16 15 4 5 6 15 22 -7
R. MARCIANISE 15 15 4 3 8 17 19 -2
POTENZA 15 15 4 3 8 13 21 -8
CAVESE 14 15 2 8 5 9 12 -3
ANDRIA BAT 14 15 3 5 7 11 19 -8

 

 

15^ GIORNATA 29/11/09

CAVESE GIULIANOVA 2-2
PESCARA D. FOGGIA 0-0
PESCINA VG ANDRIA BAT 1-1
PORTOGRUARO S. POTENZA 1-0
RAVENNA COSENZA 3-1
RIMINI VIRTUS LANCIANO 0-0
SPAL REGGIANA 1-1
TARANTO VERONA 0-0
TERNANA REAL MARCIANISE 0-3

 

 

 CANNONIERI

PIOVACCARI (Ravenna) 6
ALTINER (Portogruaro S.) 6
STEFANI (Reggiana) 6
BIANCOLINO (Cosenza) 6
SALGADO (Foggia) 5
SELVA (Verona) 5

 

 


 

La cronaca della partita a cura di www.hellasverona.it

 


 

 

I gialloblù strappano il pareggio

contro un Taranto intraprendente.

Mantenute l'imbattibilità e la porta inviolata in trasferta

+2 sulla Ternana

 

 

 

 

TARANTO

 

Nella 15a giornata di campionato Gian Marco Remondina deve rinunciare a Rafael e Comazzi, appiedati dal Giudice Sportivo, oltre a Campagna e Selva, non ancora al top della condizione. Risolto in extremis il ballottaggio Pensalfini-Garzon (l'ex Sassuolo aveva subìto una contusione al quadricipite in occasione del test infrasettimanale col San Martino Speme): in campo dall'inizio il centrocampista veronese, in panchina va Campisi. Brucato, forte dei 12 punti conquistati in casa sui 19 totali, si affida al 4-2-3-1 con Felci, Berretti e Scarpa a ridosso di Corona.

 

Al 9' lancio dalle retrovie per Corona, che controlla in posizione sospetta: la doppia conclusione dell'ex Mantova, a tu per tu con Ingrassia, è respinta dall'estremo difensore gialloblù. L'Hellas risponde con Rantier (11'), che dalla destra tenta il traversone, Bremec esce coi pugni ed anticipa l'intervento di Colombo. Scarpa addomestica un pallone sulla sinistra dell'area scaligera e converge verso il centro, il tiro dell'ex salernitano è alto sopra la traversa (16'). Inizio di gara più propositivo da parte dei padroni di casa che si rendono pericolosi con Quadri con una punizione dai venticinque metri da posizione centrale, toccata in corner da Ingrassia al 18'.

 

Incursione sulla fascia destra di Rantier, che fa 40 metri palla al piede (25') ed entrato in area viene toccato da Viviani, l'arbitro non ravvede nessuna irregolarità. Pesante cartellino giallo per Garzon al 28', quando il centrocampista scaligero ferma una ripartenza tarantina. Quarta ammonizione stagionale, il gialloblù salterà la sfida col Rimini. Corona imbecca Berretti all'interno dei sedici metri al 38', Ingrassia di piede libera mandando in fallo laterale. Scambio centrale Berrettoni-Garzon-Berrettoni con l'attaccante scuola Lazio che trova Colombo, in uscita chiude Bremec (42').

 

In apertura di ripresa break dalla destra di Russo (47'), bravo Migliaccio ad agganciare in acrobazia chiudendo su Colombo. Tenta la battuta dal limite Garzon al 49', palla alta. Servizio perfetto di Colombo al 52' per Cangi, il cross basso dell'esterno difensivo è intercettato da Quadri. Azione personale di Corona (55'), il rasoterra scoccato dal liimite è respinto da Ingrassia.

 

Berrettoni dalla sinistra trova Rantier dalla parte opposta, la conclusione dell'attaccante francese termina alta (58'). Corner dalla destra per il Taranto (70') respinto coi pugni da Ingrassia, Russo N. prova il tap-in senza inquadrare lo specchio della porta. Esposito guida il contropiede all'83' e serve lo smarcato Ciotola sulla sinistra, colto in offside dal guardialinee. Allo scadere Russo N. approfitta di un'indecisione di Cangi sulla destra e fornisce un assist per Scarpa che batte Ingrassia, l'arbitro annulla per fuorigioco.

 

Al 92' punizione da metà campo, Scarpa imbecca Corona, la punta colpisce a botta sicura da dentro l'area di rigore, palla che sbatte contro la traversa. La gara termina dopo 5' di recupero, buon punto per gli uomini di Remondina che allungano in classifica vista la contemporanea sconfitta casalinga della Ternana col Real Marcianise.

 

Il tabellino

 

TARANTO SPORT CLUB - HELLAS VERONA F.C. 0-0 (0-0)

 

Reti: -

 

TARANTO SPORT CLUB

Bremec; Imparato (72' Lolli), Viviani, Migliaccio (67' Bolzan), Prosperi; Quadri, Giorgino; Felci, Berretti (57' Russo N.), Scarpa; Corona. (Barasso, Iraci, Correa, Mezavilla). All. Brucato

 

HELLAS VERONA F.C.

Ingrassia; Cangi, Massoni (63' Anselmi), Ceccarelli, Pugliese;  Russo G., Esposito, Garzon; Berrettoni, Colombo (85' Gomez), Rantier (74' Ciotola). (Da Vià, Bertolucci, Campisi, Farias). All. Remondina 

Arbitro: Merchiori di Ferrara
Assistenti: Cucchiarini, Fiorucci
Ammoniti: Garzon, Colombo, Berretti, Migliaccio, Felci, Corona
Espulsi: -
Recupero: 1' - 5'
Spettatori: 5.000 circa

 

 


 

Commento dal giornale "L'Arena"

 

www.larena.it

 


 

 

LA MARCIA CONTINUA

Allungo su Ternana, Pescara e Portogruaro

 

 

 

 

L’Hellas vacilla
ma tiene botta
Un punto d’oro

 

 

Taranto subito pericoloso, occasionissime nel finale

Segna ma l’arbitro annulla per presunto fuorigioco

Nel recupero traversa rossoblù, poi la difesa libera

 

di

Luca Mantovani

 

 

TARANTO

 

Ancora in vetta, sempre più soli. L’Hellas vacilla ma non cade, strappa un pareggio a Taranto e allunga il passo. Ora ha due punti di vantaggio sulla Ternana che cade in casa con il Real Marcianise, il Foggia frena il Pescara all’Adriatico e gli abruzzesi hanno ancora quattro punti da recuperare, il Portogruaro si accontenta del pari con il Potenza.


Sì, è vero, il Verona ha sofferto tanto, forse troppo, nel primo tempo e alla fine della gara ha rischiato seriamente di perdere. Prima l’arbitro ha annullato un gol di Scarpa per un presunto fuorigioco — a rivedere le immagini l’attaccante rossoblù sembra partire in posizione regolare — poi ci ha pensato la traversa a respingere la gran botta del bomber tarantino a portiere battuto. Sono segnali, segnali importanti per una squadra che non molla la testa della classifica.


Non si può dimenticare che i gialloblù arrivano in Puglia con tanti problemi da risolvere. Rafael e Comazzi squalificati, i giovani Ingrassia e Massoni al debutto da titolari, Anselmi incerottato in panchina, Selva e Campagna ancora infortunati. Alla vigilia si ferma anche Pensalfini, ha rimediato una brutta botta nell’amichevole di giovedì, ha provato a giocare, non ce l’ha fatta. Tocca a Garzon. Remondina manda in campo una squadra riveduta e corretta rispetto alle ultime partite.


Il Taranto è all’ultima spiaggia, il clan pugliese ha problemi societari dopo lo scandalo scommesse che ha coinvolto anche il presidente del Potenza Postiglione e deve fare i conti con un ambiente sempre più caldo, non è contento del rendimento della squadra e sul banco degli imputati finisce il tecnico Brucato.


L’allenatore dei rossoblù sa che il momento è delicato, lascia in panchina gente importante come Correa e Russo, Mezzavilla e Bolzan, e si affida a un nuovo modulo con bomber Corona in avanti e tre fantasisti alle sue spalle. Felci e Scarpa giocano larghi sulle fasce, Berretti va in marcatura su Esposito, il regista del Verona. Mosse azzeccate e atteggiamento agonistico sopra le righe, quando serve i difensori rossoblù non ci pensano un attimo ad affondare i colpi su Colombo e Rantier.


L’arbitro lascia correre e il Taranto tiene in mano il pallino del gioco. Ci prova con Corona, gran botta dal limite, Ingrassia ci mette i pugni e respinge. Replica con Quadri, punizione dalla distanza, Ingrassia toglie la palla dall’incrocio dei pali. L’Hellas non reagisce, batte un colpo intorno al 20’ ma Berrettoni arriva in ritardo sul cross di Russo, invoca il rigore per un contatto in area tra Prosperi e Rantier ma l’arbitro lascia correre.


Si avvicina la fine del primo tempo e la pressione del Taranto si allenta, l’Hellas ritrova coraggio e all’inizio della ripresa alza il baricentro e allontana i pericoli dall’area.


Manovra ordinata, qualche ripartenza efficace, i padroni di casa non hanno più la forza di salire. Brucato toglie Berretti e manda in campo il giovane Russo, propone un 4-4-2 molto offensivo con Felci da una parte e Scarpa dall’altra per sostenere i due centrali, ma il Verona non concede più nulla. Anzi, tocca ancora a Brucato correre ai ripari per sostituire Migliaccio e Imparato con due difensori come Bolzan e Lolli. Taranto e Verona sembrano accontentarsi, lo zero a zero può andar bene dopo una partita così combattuta. Ma non è finita. All’ultimo minuto Esposito perde palla sulla trequarti, Russo se ne va tutto solo, serve Scarpa in area, destro in corsa e palla in rete. L’assistente ha la bandierina alta, l’arbitro annulla per fuorigioco. Che brivido.


Sono cinque i minuti di recupero, il Taranto si getta in avanti, ancora una palla in area, batti e ribatti, gran botta di Scarpa da due passi, Ingrassia è battuto, la palla sbatte sulla parte inferiore della traversa, torna in campo, la difesa respinge. L’Hellas torna a Verona con un punto in più, va bene così

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 

 

 


 

 

 

 

Scudetto

Campionato 1984/85

12 Maggio 1985

Curva Sud a Bergamo

Curva Sud al Bentegodi

Osvaldo Bagnoli

Squadra

Abbonamento

Protagonisti dello scudetto

Biglietto 12 maggio 1985

Biglietto 19 maggio 1985

Prime pagine

L'Arena 13-05-85

L'Arena 20-05-85

Il Veronese

Guerin sportivo

Album calciatori 1984-85

Lavagno:Piazza Scudetto

 

Storia Hellas Verona

Dati dal 1903 al 2007

Classifiche 1945 - 1954

Classifiche 1955 - 1964

Classifiche 1965 - 1974

Classifiche 1975 - 1984

Classifiche 1985 - 1994

Classifiche 1995 - 2004

Classifiche 2005 - 2014

 

Campionato

1975-1976

Girone d'andata

Girone di ritorno

 

Campionato

1982-1983

Girone d'andata

Girone di ritorno

 

Campionato

1983-1984

Girone d'andata

Girone di ritorno

 

Formazioni

Dal 1955 ai giorni nostri

 

Abbonamenti

Dal 1947 ai giorni nostri

 

Biglietti

1970/1971

1971/1972

1973/1974

1975/1976

1976/1977

1977/1978

1978/1979

1979/1980

1981/1982

1982/1983

1983/1984

1984/1985

1985/1986

1986/1987

1987/1988

1988/1989

1989/1990

1991/1992

1993/1994

1997/1998

1999/2000

2007/2008

2008/2009

2009/2010

Coppe europee

Coppe europee Mr. Chivers

Speciali 2000

Trasferte "a Chievo"

 

Protagonisti gialloblu

Osvaldo Bagnoli

Gianfranco Zigoni

Preben Larsen Elkjaer

José Guimaraes Dirceu

 

Rassegna stampa

Derby serie A

H.V. - Stella Rossa

Stella Rossa - H.V.

H.V. - Sturm Graz

H. V. - Paok Salonicco

Paok Salonicco - H.V.

H. V. - Utrecht

 

Cori gialloblu

Testi

Audio

 

Striscioni

Ciao Butei

Striscioni vari

Striscioni Dirceu

Pastorello Day

 

Gemellaggi

Soli contro tutti

1 Febbraio 1987

Adesivi gialloblu

Pubblicazioni

Copertine GS

GS: bomba allo stadio

Annus Horribilis