Curva Sud

1971/1972

1973/1974

1974/1975

1975/1976

1976/1977

1977/1978

1978/1979

1979/1980

1980/1981

1981/1982

1982/1983

1983/1984

1984/1985

1985/1986

1986/1987

1989/1990

1990/1994

1995/1999

2000/2001

2001/2002

2002/2003

2003/2004

2004/2005

2005/2006

2006/2007

2007/2008

Curva Sud 25° scudetto

 

Curva Sud trasferta

1971/1972

1973/1974

1974/1975

1975/1976

1976/1977

1977/1978

1979/1980

1980/1981

1981/1982

1982/1983

1983/1984

1984/1985

1985/1986

1986/1987

1988/1989

1989/1990

1990/1991

1991/1992

1992/1993

1993/1994

1994/1995

1995/1996

1996/1997

2004/2005

2005/2006

2006/2007

2007/2008

2008/2009

Curva Sud in Europa

Curva Sud a Vicenza

 

Butei al Bentegodi

1982/1983

1984/1985

1985/1986

2002/2003

2004/2005

2006/2007

2007/2008

2008/2009

2009/2010

2010/2011

2011/2012

2012/2013

2013/2014

2014/2015

 

Butei in trasferta

1981/1982

1992/1993

2000/2001

2002/2003

2003/2004

2004/2005

2005/2006

2006/2007

2007/2008

2008/2009

2009/2010

2010/2011

2011/2012

2012/2013

2013/2014

2014/2015

 

Videotube gialloblu

Video Brigate Gialloblu

Video Hellas Army

Video scudetto

Video passione infinita

Video Curva Sud

Video trasferte

Video Butei

Video partite

Video Conte Arvedi

Video by Primoluglio

Video by Elkyaer

Video by MrAnyflash

Sumbu Brothers & 1903

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domenica 26 aprile 2009

 

Stadio Mari

 

Legnano - Hellas Verona 0 - 5

 


 

 

 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 

 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 

 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

Hanno collaborato

 

ALESS77, IMBRIAGHELLAS, MANALAND e ROX

 

Un ringraziamento

 

ad

 

Alberto per le foto che mi ha inviato

 


 

Classifiche e risultati

 

 

SQUADRE PT TOTALE

RETI

G V N P F S DIF
REGGIANA 53 31 14 11 6 32 29 3
PRO PATRIA 53 31 15 8 8 48 26 22
CESENA 53 31 15 8 8 40 26 14
RAVENNA 52 31 14 10 7 46 35 11
SPAL 50 31 13 11 7 35 25 10
PADOVA 47 31 13 8 10 34 30 4
VERONA 45 31 11 12 8 36 30 6
LUMEZZANE 44 31 10 14 7 33 27 6
NOVARA 43 31 10 13 8 33 31 2
CREMONESE 39 31 9 12 10 33 33 0
PERGOCREMA 38 31 8 14 9 23 25 -2
PORTOGRUARO 37 31 9 10 12 30 38 -8
MONZA 35 31 8 11 12 38 45 -7
LECCO 32 31 6 14 11 27 30 -3
PRO SESTO 31 31 7 10 14 28 45 -17
LEGNANO 30 31 7 9 15 31 50 -19
VENEZIA (-4) 27 31 7 10 14 30 37 -7
SAMBENEDETTESE 27 31 6 9 16 20 35 -15

 

 

31^ GIORNATA - 26/04/09

CESENA LUMEZZANE 1-1
LECCO PRO SESTO 3-1
LEGNANO VERONA 0-5
MONZA CREMONESE 1-2
NOVARA SPAL 0-1
PERGOCREMA PADOVA 0-1
PRO PATRIA RAVENNA 1-2
REGGIANA PORTOGRUARO S. 1-0
VENEZIA SAMBENEDETTESE 0-0

 

 

 CANNONIERI

ZIZZARI (Ravenna) 15
MOTTA (Cesena) 13
ARMA (Spal) 12
TORRI (Monza) 12
FOFANA (Pro Patria) 11
CORREA (Pro Patria) 11

 

 


 

La cronaca della partita a cura di www.hellasverona.it

 


 

 

Cinquina scaligera al "Mari":

in gol Girardi (doppietta), Corrent, Gomez (rig.) e Scapini,

ma i play-off restano a cinque lunghezze

 

 

 

 

LEGNANO - In occasione della 31a giornata di campionato i gialloblù sono impegnati al "Mari", dove i padroni di casa hanno ottenuto 23 punti sui 30 accumulati finora. Remondina conferma l'undici che ha fermato in casa la Pro Patria, lasciando in tribuna in extremis a Tiboni, infortunatosi nel corso della rifinitura affrontata a Dormelletto (NO): il problema riscontrato al ginocchio destro verrà valutato in seguito ad eventuali accertamenti. Lombardo schiera sugli esterni di centrocampo Nizzetto e Bosio, a sostegno della coppia avanzata Virdis-Albanese.

Al 7' Bellavista, appostato nei pressi del lato corto dell'area di rigore, riceve palla dal calcio d'angolo da Campisi e prova la botta di prima intenzione, conclusione a lato di un metro. Sovrapposizione sulla destra di Garzon al 16', cross preciso per Girardi che impatta di controbalzo senza però inquadrare lo specchio della porta. Sempre l'attaccante di San Giuseppe Vesuviano viene servito di testa da Rantier al 19', il tiro dai sedici metri termina fuori.

Al 23' Girardi porta in vantaggio l'Hellas: doppia conclusione di Rantier da pochi passi respinta da un difensore avversario, il centravanti campano interviene trovando il tap-in vincente. Due minuti dopo punizione dai venticinque metri di Nizzetto, Vignati prova lo stacco di testa controllato da Rafael. Punizione dai venti metri di Nizzetto al 33', respinta coi pugni dal numero uno scaligero. Rantier converge verso il centro al 39' e prova la conclusione a girare verso il secondo palo, deviazione in corner della difesa lilla.

Scambio veloce sulla trequarti al 52' tra Parolo, Girardi e Rantier con quest'ultimo che va al tiro col mancino, parato a terra da Ioime. Ancora il francese riceve dal limite dell'area piccola da Garzon,  che mette dentro un rasoterra col destro, il colpo di prima intenzione dal primo palo termina a lato. Su ribaltamento di fronte, al minuto 54, Bosio impegna Rafael che respinge.

Raddoppio degli uomini di Remondina al 61' ancora con Girardi, che incorna alle spalle di Ioime su cross col contagiri dalla destra di Rantier. Corner di Nizzetto che attraversa tutta l'area di rigore al 64', Rafael raccoglie prima che intervengano gli attaccanti di Lombardo. Tris scaligero all'80' col neo-entrato Corrent, che controlla un traversone teso di Parolo dalla linea di fondo e di prima intenzione supera Ioime.

Triangolazione Gomez-Parolo-Scapini all'altezza della linea dell'area col centravanti di Bovolone che colpisce di destro la traversa. Sul proseguimento dell'azione Cilona stende Gomez, che dagli undici metri batte il numero uno lilla e sigla il poker. Un minuto dopo azione di contropiede di Scapini che arriva a tu per tu con Ioime e lo supera nuovamente, l'Hellas centra il 5-0.

Dopo quattro minuti di recupero il direttore di gara sancisce la fine del match: a tre giornate dal termine il distacco dai play-off rimane invariato, cinque lunghezze dalla Spal, ultima candidata a disputare gli spareggi-promozione.

 

Il tabellino

 

A.C. LEGNANO - HELLAS VERONA F.C.  0-5 (0-1)

 

Reti: 23', 61' Girardi, 80' Corrent, 89' rig. Gomez, 91' Scapini

 

A.C. LEGNANO

Ioime; Simone, Vignati, Marietti, Cilona; Nizzetto, Morandi, Chiazzolino (67' Zaninetti), Bosio (67' Lombardo); Albanese, Virdis (76' Comi). (Mandelli, Vanzati, Maglio, Dell'Acqua). All. Lombardo

 

HELLAS VERONA F.C.

Rafael; Campagna, Ceccarelli, Bergamelli, Pugliese; Garzon, Bellavista, Campisi (73' Corrent); Parolo; Girardi (84' Scapini), Rantier (82' Gomez). (Franzese, Sibilano, Politti, Vanderhoeght). All. Remondina  

 

Arbitro: Meli di Parma
Assistenti: Gaspari, Del Bianco
Ammoniti: Garzon, Parolo, Bergamelli, Marietti
Espulsi: -
Recupero: 0' - 4'
Spettatori: 1.660

 


 

Commento dal giornale "L'Arena"

 

www.larena.it

 


 

 

 

 

I GIALLOBLÙ TENGONO ACCESA LA SPERANZA DEI PLAY OFF

CON UN LARGO SUCCESSO (5-0) IN CASA DEI LILLA LOMBARDI
 

La valanga dell’Hellas
s’abbatte sul Legnano


Un gol per tempo di Girardi,

poi il Verona dilaga nel finale con

Corrent, Gomez dal dischetto e Scapini.

 

 

 

 

Bravo Hellas,
cinque squilli
per sperare

 

Doppietta di Girardi, a segno anche Corrent Scapini e Gomez.

Ma i play-off restano a cinque punti con tre giornate da giocare

 

di

Luca Mantovani

 

LEGNANO
La vittoria della Spal a Novara arriva come un pugno in pieno volto. Nemmeno il tempo di far festa per la cinquina di Legnano e il sogno play off si allontana sempre di più. Ora sono ancora cinque i punti che separano l’Hellas dai ferraresi, con tre partite da giocare, la rincorsa è sempre più difficile. Ma Corrent e compagni si presentano alla volata finale con cinque squilli di tromba che preoccupano gli avversari. Una squadra in salute, un gruppo solido, un allenatore che ha confermato nelle ultime gare di saper preparare le partite con grande sapienza tattica.
Il Legnano non è la Pro Patria, questo è vero, ma è anche vero che i lilla dovevano fare risultato a tutti i costi per restare lontani dall’ultimo posto e sperare almeno nei play out. L’Hellas non ha fatto respirare i padroni di casa. Non solo capacità tecniche superiori ma anche forza, spirito, determinazione. I gialloblù hanno giocato con l’umiltà e la rabbia di una piccola, con la personalità e la qualità di una grande. Il cinque a zero finale è lo specchio fedele di una superiorità netta.
Remondina non cambia nulla rispetto a una settimana fa, gli undici che si presentano a centrocampo all’inizio della gara sono gli stessi che hanno cominciato la partita con il Novara. Ancora una volta Nicola Corrent si accomoda in panchina e parte dal primo minuto Luisito Campisi.
Il Legnano è una squadra in difficoltà ma ha raccolto 23 punti nelle ultime dieci partite in casa, una squadra che va presa con le molle. Il Verona gioca con una difesa a quattro molto bloccata - Campagna e Pugliese sono in linea con Ceccarelli e Bergamelli e non spingono mai - ma su centrocampo e attacco non concedono punti di riferimento agli avversari con Garzon e Campisi pronti a mordere le caviglie degli avversari, con Girardi e Rantier abili a rientrare quandp riparte l’azione avversaria, con Bellavista sempre attento davanti alla difesa.
Il Legnano e mister Attilio Lombardo vanno ben presto in tilt ma non è facile trovare le giuste contromisure. Rantier e Girardi combinano a meraviglia, Garzon copre in mezzo e riparte come un razzo sulla fascia destra. Il cross è buono, Rantier è lì, un difensore rimedia in angol. Poi tocca a Girardi salire sul palco degli imputati: prima spreca un’occasione d’oro a due passi da Ioime - piattone destro e palla altissima sopra la traversa - poi non centra la porta su assist di Rantier. Fuori di poco.
Ma sono le prove generali al gol. Il bomber gialloblù regala il vantaggio all’Hellas nella fase finale del primo tempo. Cross di Garzon, Rantier prova prima di destro e poi di sinistro, il difensore avversario ribatte come può, la palla scivola via verso Girardi che batte tutti di sinistro.
Nella ripresa i due tecnici non cambiano praticamente nulla. Può starci per il Verona, un po’ meno per il Legnano che deve assolutamente rimontare. Attilio Lombardo inverte i due esterni offensivi e i lilla ripartono meglio con Nizzetto a sinistra e Bosio a destra, nei primi minuti della ripresa la difesa gialloblù deve lavorare un po’ di più ma dopo un quarto d’ora la reazione dei padroni di casa si spegne e l’Hellas riprende in mano la gara. Ancora un paio di brividi in area lilla poi Girardi e Rantier decidono di chiudere la gara. È il 17’. Corner per il Verona, scambio tra Rantier e Parolo a due passi dalla bandierina - uno schema che i gialloblù ripetono centinaia di volte in allenamento - perfetto il cross in mezzo del francesino, Girardi anticipa tutti, colpo di testa preciso e palla in rete.
Non c’è più partita. Entra in campo anche Corrent per dare il cambio a Campisi, il Legnano non ha più la forza di replicare, il Verona arriva sempre primo sulla palla e trova anche il terzo gol proprio con Corrent che fa partire un bel destro dopo un batti e ribatti in area. Palla in fondo al sacco e grande abbraccio per il capitano, leader riconosciuto dello spogliatoio.
Nei minuti finali Remondina toglie Giardi e Rantier per regalare un po’ di gloria anche a Scapini e Gomez, i due attaccanti gialloblù non vogliono abbandonare la festa senza lasciare un ricordino. Al 43’ l’argentino si conquista un rigore, strappa la palla dalle mani di Parolo e Scapini, va sul dischetto e batte Ioime con un destro preciso a fil di palo. All’ultimo minuto Scapini scatta sul filo del fuorigioco e fulmina ancora il baby portiere del Legnano. Finisce cinque a zero, le altre scappano ma l’Hellas non molla.

 

 


 

 

 

 


 

 

 

 

Scudetto

Campionato 1984/85

12 Maggio 1985

Curva Sud a Bergamo

Curva Sud al Bentegodi

Osvaldo Bagnoli

Squadra

Abbonamento

Protagonisti dello scudetto

Biglietto 12 maggio 1985

Biglietto 19 maggio 1985

Prime pagine

L'Arena 13-05-85

L'Arena 20-05-85

Il Veronese

Guerin sportivo

Album calciatori 1984-85

Lavagno:Piazza Scudetto

 

Storia Hellas Verona

Dati dal 1903 al 2007

Classifiche 1945 - 1954

Classifiche 1955 - 1964

Classifiche 1965 - 1974

Classifiche 1975 - 1984

Classifiche 1985 - 1994

Classifiche 1995 - 2004

Classifiche 2005 - 2014

 

Campionato

1975-1976

Girone d'andata

Girone di ritorno

 

Campionato

1982-1983

Girone d'andata

Girone di ritorno

 

Campionato

1983-1984

Girone d'andata

Girone di ritorno

 

Formazioni

Dal 1955 ai giorni nostri

 

Abbonamenti

Dal 1947 ai giorni nostri

 

Biglietti

1970/1971

1971/1972

1973/1974

1975/1976

1976/1977

1977/1978

1978/1979

1979/1980

1981/1982

1982/1983

1983/1984

1984/1985

1985/1986

1986/1987

1987/1988

1988/1989

1989/1990

1991/1992

1993/1994

1997/1998

1999/2000

2007/2008

2008/2009

2009/2010

Coppe europee

Coppe europee Mr. Chivers

Speciali 2000

Trasferte "a Chievo"

 

Protagonisti gialloblu

Osvaldo Bagnoli

Gianfranco Zigoni

Preben Larsen Elkjaer

José Guimaraes Dirceu

 

Rassegna stampa

Derby serie A

H.V. - Stella Rossa

Stella Rossa - H.V.

H.V. - Sturm Graz

H. V. - Paok Salonicco

Paok Salonicco - H.V.

H. V. - Utrecht

 

Cori gialloblu

Testi

Audio

 

Striscioni

Ciao Butei

Striscioni vari

Striscioni Dirceu

Pastorello Day

 

Gemellaggi

Soli contro tutti

1 Febbraio 1987

Adesivi gialloblu

Pubblicazioni

Copertine GS

GS: bomba allo stadio

Annus Horribilis