Curva Sud

1971/1972

1973/1974

1974/1975

1975/1976

1976/1977

1977/1978

1978/1979

1979/1980

1980/1981

1981/1982

1982/1983

1983/1984

1984/1985

1985/1986

1986/1987

1989/1990

1990/1994

1995/1999

2000/2001

2001/2002

2002/2003

2003/2004

2004/2005

2005/2006

2006/2007

2007/2008

Curva Sud 25° scudetto

 

Curva Sud trasferta

1971/1972

1973/1974

1974/1975

1975/1976

1976/1977

1977/1978

1979/1980

1980/1981

1981/1982

1982/1983

1983/1984

1984/1985

1985/1986

1986/1987

1988/1989

1989/1990

1990/1991

1991/1992

1992/1993

1993/1994

1994/1995

1995/1996

1996/1997

2004/2005

2005/2006

2006/2007

2007/2008

2008/2009

Curva Sud in Europa

Curva Sud a Vicenza

 

Butei al Bentegodi

1982/1983

1984/1985

1985/1986

2002/2003

2004/2005

2006/2007

2007/2008

2008/2009

2009/2010

2010/2011

2011/2012

2012/2013

2013/2014

2014/2015

 

Butei in trasferta

1981/1982

1992/1993

2000/2001

2002/2003

2003/2004

2004/2005

2005/2006

2006/2007

2007/2008

2008/2009

2009/2010

2010/2011

2011/2012

2012/2013

2013/2014

2014/2015

 

Videotube gialloblu

Video Brigate Gialloblu

Video Hellas Army

Video scudetto

Video passione infinita

Video Curva Sud

Video trasferte

Video Butei

Video partite

Video Conte Arvedi

Video by Primoluglio

Video by Elkyaer

Video by MrAnyflash

Sumbu Brothers & 1903

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domenica 8 febbraio 2009

 

Stadio Marc'Antonio Bentegodi

 

Hellas Verona -  Cremonese 2 - 3

 


 

 


 

Curva Sud all'entrata delle squadre

 

Hellas, Hellas, Hellas

 

7' gol di Girardi 1 - 0

 

7' gol di Girardi 1 - 0 by VirusTS

 

54' Bianchi viene espulso

 

63' Anzalone viene espulso

 

71' Colucci sostituisce Morfeo

 

75' gol di Girardi 2 - 3

 

75' gol di Girardi 2 - 3 by VirusTS

 


 

 


 

Gialloblu, gialloblu, gialloblu

 

Hellas, Hellas, Hellas 1

 

Hellas, Hellas, Hellas 2

 

La gente vuol sapere

 

Stan arrivando

 


 

 


 

 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 

 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

 


 

POLEMICA A DISTANZA.

(dal giornale "L'Arena" di Verona del 9.02.09)

 

Dalla curva sud «Butei liberi»
ma una parte di stadio fischia

 

di
Alessandra Vaccari

 

 

«Verona sempre solo galera». Lo striscione campeggiava ieri pomeriggio sulla ringhiera dell’ingresso alla curva Sud.
Uno slogan di protesta per sottolineare che solamente i tifosi del Verona vengono arrestati, quasi un’azione persecutoria nei confronti dei «butei». Da mesi negli ambienti vicini alla destra si rimarca che indagati finiscono per esserlo soltanto esponenti di una parte politica mentre in altri casi che li vedono come vittime le indagini sembrano andare a rilento.
E un riferimento ai ragazzi in carcere sia per l’omicidio Tommasoli, di cui oggi comincia il processo, che per l’aggressione in piazza delle Poste è stato fatto sempre dalla curva Sud che in un paio di occasioni ha lanciato lo slogan: «Butei liberi, butei liberi», riferendosi ai giovani in carcere, ma i cori sono stati fischiati da altri tifosi della curva e della gradinata.

 


 

 


 

 


 

Grazie per la collaborazione

a

Rox, VirusTS e Andrea

 


 

 

 

 

SQUADRE PT TOTALE

RETI

G V N P F S DIF
PRO PATRIA 38 21 11 5 5 33 17 16
CESENA 37 21 11 4 6 29 19 10
REGGIANA 37 21 10 7 4 23 21 2
SPAL 33 21 8 9 4 23 17 6
NOVARA 32 21 8 8 5 25 20 5
PADOVA 30 21 8 6 7 23 23 0
CREMONESE 29 21 7 8 6 26 23 3
LUMEZZANE 28 21 6 10 5 24 19 5
RAVENNA 28 21 7 7 7 28 27 1
VERONA 27 21 6 9 6 23 24 -1
PRO SESTO 27 21 6 9 6 22 27 -5
PERGOCREMA 26 21 5 11 5 18 19 -1
LECCO 23 21 4 11 6 19 20 -1
MONZA 23 21 5 8 8 25 32 -7
PORTOGRUARO 23 21 6 5 10 21 31 -10
LEGNANO 19 21 4 7 10 22 33 -11
SAMBENDETTESE 19 21 5 4 12 16 27 -11
VENEZIA (-4) 16 21 4 8 9 22 23 -1

 

21^ GIORNATA - 08/02/09

CESENA SAMBENEDETTESE 1-0
LUMEZZANE PORTOGRUARO S. 2-1
NOVARA LECCO 1-1
PERGOCREMA MONZA 2-1
PRO PATRIA LEGNANO 2-0
PRO SESTO PADOVA 2-0
SPAL RAVENNA 0-3
VENEZIA REGGIANA 1-1
VERONA CREMONESE 2-3

 

CANNONIERI

ZIZZARI (Ravenna) 11
TORRI (Monza) 10
MOTTA (Cesena) 10
CORREA (Pro Patria) 9
ARMA (Spal) 9
FOFANA (Pro Patria) 8

 

 


 

La cronaca della partita a cura di www.hellasverona.it

 


 

La doppietta di Girardi non basta,

secondo ko consecutivo per la squadra scaligera

 

 

VERONA - La Prima Divisione torna in campo dopo aver osservato un turno di sosta la scorsa settimana: in questo arco di tempo la società gialloblù è passata all’imprenditore Giovanni Martinelli, e la rosa è stata rafforzata con quattro innesti.

 

Domenica che inizia all’insegna del fair-play, con le formazioni del vivaio scaligero a sfilare sulla pista di atletica del "Bentegodi", portando uno striscione contenente slogan a favore della sportività. Marco Mancinelli viene invece premiato con una maglia personalizzata, per celebrare le sue 100 presenze ufficiali con l’Hellas Verona. Prima del fischio d’inizio un minuto di raccoglimento come commemorazione della scomparsa di Floriano Soldi, prima caporedattore e poi direttore del "Mondo Padano".

 

Remondina è costretto a rinunciare in extremis a Ceccarelli a causa dell’influenza, Mondonico schiera Riganò davanti ad uno degli ex di turno, Domenico Morfeo. Pronti-via e gialloblù subito in vantaggio: dopo 7’ Parolo viene steso sul lato sinistro dell’area di rigore da Bianchi, ammonito nell’occasione. La punizione viene calciata col contagiri da Corrent, Girardi di testa devia in fondo al sacco.

 

I grigiorossi rispondono cinque minuti dopo con Coda, abile ad agganciare un lancio dalle retrovie e battere Rafael con un pallonetto. Raddoppio degli uomini di Mondonico al 25’ con Riganò,  che di sinistro mette in rete una corta respinta di Rafael sulla conclusione ravvicinata di Coda.  

 

Tris grigiorosso al 50’, ancora con Coda. L’attaccante lombardo sfrutta una ripartenza sugli sviluppi di un corner gialloblù, e su servizio di Vitofrancesco trafigge Rafael da fuori area. Due minuti dopo ci prova Parolo con un sinistro dai sedici metri, Paoloni blocca senza problemi.

 

Cremonese in dieci dal 54’, quando Bianchi A. riceve il secondo cartellino giallo per un intervento falloso su Gomez all’altezza dei venti metri. Rantier si rende pericoloso su punizione da fuori area al quarto d’ora, palla di poco a lato. Il neo-entrato Anzalone riceve il cartellino rosso diretto per un fallo su Mancinelli al 63’, lombardi in nove uomini.

 

Miracolo di Paoloni al 73’ su un’incornata di Girardi, imbeccato con un traversone dalla sinistra di Pugliese. La stessa punta campana accorcia le distanze al 75’, quando raccoglie un tiro sbilenco di Parolo, controlla il pallone e di testa mette in rete.

 

Hellas in dieci all’80’, quando Tasso punisce un intervento di Rantier su Paoloni con la massima sanzione. Conclusione strozzata a terra di Tiboni all’83’, con la punta scuola Atalanta ad approfittare di una torre di Parolo su cross dalla destra di Anaclerio.

 

Dopo quattro minuti di recupero l'arbitro decreta la fine delle ostilità, come a San Benedetto del Tronto la doppietta di Girardi non basta, Hellas battuto da una Cremonese che fa tesoro della propria esperienza.

 

 

Il tabellino

 

 

HELLAS VERONA F.C.  - U.S. CREMONESE 2-3 (1-2)

 

 

Reti: 7’ Girardi, 12’ Coda, 25’ Riganò; 50’ Coda, 75’ Girardi

 

HELLAS VERONA F.C.

Rafael; Mancinelli, Conti (83’ Anaclerio), Bergamelli, Pugliese; Campisi (46’ Rantier), Bellavista, Corrent (56’ Tiboni); Parolo; Girardi, Gomez. (Franzese, Moracci, Vicentini, Campagna) All. Remondina

 

U.S. CREMONESE

Paoloni; Bianchi A., Fietta, Viali, Cremonesi; Gori (64’ Argilli), Vitofrancesco, Saverino; Morfeo (71’ Colucci); Riganò (55’ Anzalone), Coda. (Bianchi, Tacchinardi, Ferrarese, Temelin) All. Mondonico

 

Arbitro: Tasso di La Spezia

Assistenti: Granella, Santuari

Ammoniti: Bianchi A., Saverino, Paoloni

Espulsi: Bianchi A. al 54’, Anzalone al 63’, Rantier all’80’

Recupero: 2’ - 4’

Spettatori: 15.076

 


 

Commento dal giornale "L'Arena"

 

www.larena.t

 


 

 

 

L’Hellas fa
troppi regali
e finisce ko

di
Luca Mantovani

 

Gialloblù subito in vantaggio con Girardi.

Coda e Riganò guidano rimonta e sorpasso

e la Cremonese resiste in nove contro undici

 

 

Un debutto amaro per il nuovo presidente dell’Hellas. Il «Martinelli day» si chiude con la sconfitta del Verona al Bentegodi, un ko che rilancia le ambizioni della Cremonese e spegne le illusioni della trupppa gialloblù che si allontana dalla zona play off.
Ancora una volta Corrent e compagni devono recitare il «mea culpa», i grigiorossi fanno poco o nulla per vincere ma quando si vedono offrire sul vassoio d’argento una serie di regali ai quali non si può dire di no, Riganò e Morfeo ne approfittano e fanno la differenza. Sono giocatori che hanno esperienza e qualità, non c’è bisogno di aiutarli troppo.
Un’altra lezione severa per l’Hellas che parte bene e mette subito in difficoltà la «corazzara» di Mondonico.
Remondina deve rinunciare a Ceccarelli, colpito dall’influenza nella notte, e si affida alla coppia Bergamelli e Conti in mezzo alla difesa con Mancinelli a destra e Pugliese a sinistra, subito in campo dopo il suo trasferimento dal Monopoli. A centrocampo torna Corrent al posto dello squalificato Garzon, in avanti il tecnico gialloblù ripropone Girardi e Gomez con Parolo a sostegno. Tiboni e Girardi partono dalla panchina.
Passano solo sette minuti e il Verona va in vantaggio. Parolo è ispirato, viene steso al limite dell’area da bianchi, sulla palla va Corrent, perfetto il cross, stacco di testa di Conti, Paoloni respinge come può, forse la palla è dentro ma Girardi non ci pensa un attimo, anticipa tutti e mette dentro.
Vola l’attaccante gialloblù, incontenibile l’entusiasmo dei quindicimila tifosi che affollano il Bentegodi per il debutto di Martinelli.
La Cremonese accusa il colpo, il Verona è apadrone del campo, conquista palla e riparte, affonda i colpi, Viali e Fietta si difendono come possono in mezzo all’area, Morfeo e Riganò non toccano palla. Ma è troppo presto per cantar vittoria. All’11’ ecco la fiammata, improvvisa. Esterno di Morfeo sulla trequarti, non scatta il fuorigioco della difesa gialloblù, ci sono tre grigiorossi soli davanti a Rafael, Coda colpisce male ma il suo pallonetto beffa il portiere dell’Hellas e la Cremonese pareggia.
Un errore che riapre la partita e rimette in corsa la squadra di Mondonico. Il Verona sbanda per qualche minuto, non ha più la lucidità che aveva dimostrato nei primi minuti, Saverino e Morfeo hanno la capacità di addormentare il gioco.
Al 25’ ancora un lampo dell’ex fantasista di Verona, Fiorentina e Parma. La difesa dell’Hellas sale, lui trova il corridoio giusto per Vitofrancesco sulla sinistra, palla in mezzo, Mancinelli ci mette il piede, Rafael fa un mezzo miracolo per evitare l’autogol, Riganò è lì, a due passi, gran sinistro e sorpasso grigiorosso.
Mancano una ventina di minuti alla fine del primo tempo ma l’Hellas accusa il colpo e la Cremonese controlla la gara senza troppi problemi.
All’inizio della ripresa Remondina toglie Campisi e manda in campo Rantier che fa coppia con Girardi in avanti, Gomez gioca alle spalle dei due attaccanti, Parolo retrocede nel tridente di centrocampo. Una mossa buona? Non c’è nemmeno il tempo per capirlo, al 6’ arriva il tris. Angolo per il Verona, la Cremonese riparte, i gialloblù si fanno trovare impreparati - e non è la prima volta che succede - Vitofrancesco mette una buona palla per Coda che fa partire un destro perfetto dal limite dell’area. Il tiro si spegne nell’angolo alla sinistra di Rafael, a fil di palo. Sembra tutto finito, Remondina toglie Corrent e getta nella mischia anche Tiboni che gioca al centro con Girardi, sulle fasce Rantier e Gomez, Bellavista e Parolo sono i due centrali. Un 4-4-2 che si trasforma in 4-2-4 in fase offensiva. La Cremonese va in difficoltà, resta in dieci al 10’ per l’espulsione di Bianchi, in nove al 19’ quando Anzalone, appena entrato, finisce sotto la doccia per un brutto fallo su Mancinelli.
L’Hellas va all’arrembaggio, Paoloni toglie dal sette una gran palla di Girardi ma l’attaccante gialloblù si rifà alla mezz’ora quando firma la doppietta e riapre la partita. Il Verona può farcela, Mondonico si chiude ancora di più: toglie Gori e mette Argilli, fuori Morfeo, dentro Leo Colucci. Si alza l’urlo del Bentegodi, il Verona può farcela, i grigiorossi vacillano, stanno per crollare ma arriva il patatrac. Contrasto in area di rigore tra Rantier e Paoloni, l’arbitro vede un fallo volontario dell’attaccante francese e lo espelle. L’Hellas ha sempre un uomo in più ma la stanchezza si fa sentire, le idee scarseggiano e la Cremonese porta a casa i tre punti.

 


 

 

 

 


 

 

 

 

 

Scudetto

Campionato 1984/85

12 Maggio 1985

Curva Sud a Bergamo

Curva Sud al Bentegodi

Osvaldo Bagnoli

Squadra

Abbonamento

Protagonisti dello scudetto

Biglietto 12 maggio 1985

Biglietto 19 maggio 1985

Prime pagine

L'Arena 13-05-85

L'Arena 20-05-85

Il Veronese

Guerin sportivo

Album calciatori 1984-85

Lavagno:Piazza Scudetto

 

Storia Hellas Verona

Dati dal 1903 al 2007

Classifiche 1945 - 1954

Classifiche 1955 - 1964

Classifiche 1965 - 1974

Classifiche 1975 - 1984

Classifiche 1985 - 1994

Classifiche 1995 - 2004

Classifiche 2005 - 2014

 

Campionato

1975-1976

Girone d'andata

Girone di ritorno

 

Campionato

1982-1983

Girone d'andata

Girone di ritorno

 

Campionato

1983-1984

Girone d'andata

Girone di ritorno

 

Formazioni

Dal 1955 ai giorni nostri

 

Abbonamenti

Dal 1947 ai giorni nostri

 

Biglietti

1970/1971

1971/1972

1973/1974

1975/1976

1976/1977

1977/1978

1978/1979

1979/1980

1981/1982

1982/1983

1983/1984

1984/1985

1985/1986

1986/1987

1987/1988

1988/1989

1989/1990

1991/1992

1993/1994

1997/1998

1999/2000

2007/2008

2008/2009

2009/2010

Coppe europee

Coppe europee Mr. Chivers

Speciali 2000

Trasferte "a Chievo"

 

Protagonisti gialloblu

Osvaldo Bagnoli

Gianfranco Zigoni

Preben Larsen Elkjaer

José Guimaraes Dirceu

 

Rassegna stampa

Derby serie A

H.V. - Stella Rossa

Stella Rossa - H.V.

H.V. - Sturm Graz

H. V. - Paok Salonicco

Paok Salonicco - H.V.

H. V. - Utrecht

 

Cori gialloblu

Testi

Audio

 

Striscioni

Ciao Butei

Striscioni vari

Striscioni Dirceu

Pastorello Day

 

Gemellaggi

Soli contro tutti

1 Febbraio 1987

Adesivi gialloblu

Pubblicazioni

Copertine GS

GS: bomba allo stadio

Annus Horribilis